Monograph

«A maggior gloria di Dio»

Le gesuitesse in Italia tra Cinque e Seicento
  • Fabio Arlati,

The book investigates the emergence in Italy between the 16th and 17th centuries of the so-called ‘Jesuitesses’, i.e. congregations of laywomen inspired by the spirituality of the Society of Jesus. Sources in the Archivum Romanum Societatis Iesu show that in the early modern period various Jesuit spiritual directors helped many women, especially nobles, to set up communities without eclosure, dedicated to practices of spiritual improvement and educational activities similar to those of their confessors. In addition to providing a census of these congregations, the study examines the innovations of their forma vitae and analyzes the attitudes, at times supportive and at times oppositional, that territorial princes, bishops, Jesuit generals, the Holy Office, Roman congregations, and popes took towards the Jesuitesses.

  • Keywords:
  • Women’s History,
  • Jesuitesses,
  • Jesuits,
  • Laywomen’s congregations,
  • Italy,
+ Show more
Purchase

Fabio Arlati

Catholic University of Sacro Cuore of Milan, Italy - ORCID: 0000-0002-3456-1215

Fabio Arlati was born in Merate (LC) in 1993. In 2017 he graduated in Modern Philology at the Catholic University of Milan and in 2021 he obtained a Ph.D. in Early Modern History at the same university.
  1. Adami V. 1932, I manoscritti della Biblioteca Ambrosiana di Milano relativi alla storia di Corsica, «Archivio Storico di Corsica», VII.
  2. Aiello L. 1993, Laici nella Milano borromaica: Giovanna Anguillara e la fondazione del monastero di S. Barbara, «Archivio Storico Lombardo», CXIX, pp. 459-474.
  3. Al Kalak M. 2006, Storia della Chiesa di Modena dal Medioevo all’età contemporanea. Profili di vescovi modenesi dal IX al XVIII secolo, Modena: Poligrafico Mucchi.
  4. Alberigo G., Dossetti G.L., Joannou P.-P., Leonardi C., Prodi P. (a cura di) 1991, Conciliorum Oecumenicorum Decreta, ed. bilingue, Bologna: Ed. Dehoniane.
  5. Altheer E. 1625, Das Leben der durchleuchtigsten Königin in Magdalenæ Ertzhetzogin zu Östterreich &c. des Königlichen Stifts zu Hall im Innthall Stifterin, Ynßprugg.
  6. Amadei F. 1956, Cronaca universale della città di Mantova, vol. III, Mantova: CITEM.
  7. Ambrona A.G. 2017, Ignacio de Loyola y las mujeres. Benefactoras, jesuitas y fundadoras, Madrid: Cátedra. DOI: 10.5209/chmo.60673
  8. Andrade A. de 1644, Libro de la guía de la virtud y de la imitación de Nuestra Señora, II parte, Madrid: por Francisco Maroto.
  9. Androzi F. 1580, Opere spirituali del R.P. Fulvio Androtio della Compagnia di Gesù. Divise in tre parti, In Venetia: appresso Francesco Ziletti.
  10. Angelini R., Sintucci S., Tinarelli A. 1999, La chiesa di San Francesco Saverio e il Collegio dei Gesuiti di Rimini, in G. Rocchi Coopmans de Yoldi (a cura di), Architetture della Compagnia ignaziana nei centri antichi italiani, Firenze: Aliena Editrice, pp. 239-252.
  11. Angelozzi G. 1981, L’insegnamento dei casi di coscienza nella pratica educativa della Compagnia di Gesù, in G.P. Brizzi (a cura di), La «Ratio studiorum». Modelli culturali e pratiche educative dei Gesuiti in Italia tra Cinque e Seicento, Roma: Bulzoni, pp. 121-162.
  12. Annaert P. 1990a, Vie religieuse fémenin et éducation entre Somme et Rhin: Les Ursulines et leurs collèges au XVIIe et au XVIIIe siècle, tesi di dottorato, Université Catholique de Louvain.
  13. Annaert P. 1990b, Entre “jésuitesses” et ursulines, les jésuites et les religieses enseignantes à l’aube du XVIIe siècle, «Vie consacrée», LXII (4), pp. 256-265.
  14. Annaert P. 1998, Entre moniales et filles dévotes. L’éducation des filles dans les Pays-Bas méridionaux sous les archiducs Albert et Isabelle, in Les femmes et l’accès au savoir au temps d’Anne de Xainctonge (1596-1621), Dôle: Les Cahiers dolois, pp. 107-125.
  15. Annaert P. 2008, L’éducation des filles dans la France du Nord et les “provinces belgiques” du XVIe au XVIIIe siècle. Projet d’Eglise ou projet de société?, in P. Desmette (ed.), Eglise, pouvoir civil et enseignement (XVIe-XVIIIe siècle), Bruxelles: Facultés Universitaires Saint-Louis, pp. 57-86.
  16. Annaert P. 2009, Les origines des Ursulines dans les possessions des Habsbourg d’Espagne: une question controversée, in L. Deloblette, P. Delsalle (eds.), La Franche-Comté et les anciens Pays-Bas, XIIIe-XVIIIe siècles, t. I, Besançon: Presses Universitaires de Franche-Comté, pp. 369-411.
  17. Annaert P. 2010, L’éducation dispensée par les ursulines aux 17e et 18e siècles, in S. Mostaccio (a cura di), Genre et identités aux Pays-Bas méridionaux. L’éducation religieuse des femmes après le concile de Trente, Louvain-la-Neuve: Academia Bruylant, pp. 151-203.
  18. Annaert P. 2012, Les jésuites et les communautés religieuses féminines à Bruxelles aux XVIIe et XVIIIe siècles, in Quatre siècles de présence jésuite à Bruxelles. Actes du colloque international, Bruxelles-Louvain, pp. 251-263.
  19. Annuae Litterae Societatis Iesu anni MDLXXXIV 1586, Romae: In Collegio eiusdem Societatis.
  20. Anolfi D. 1988, La fondazione delle Dimesse, «Le Venezie Francescane», V, pp. 95-124.
  21. Antignani G. 1977, Eleonora Ramirez di Montalvo, 1602-1659, Siena: Cantagalli.
  22. Antoniano S. 1584, Tre libri dell’educatione christiana dei figliuoli, In Verona: appresso Sebastiano dalle Donne et Girolamo Stringari.
  23. Anya M. 1996, Mystic in the New World: Marie de l’Incarnation (1599-1672), Leiden: Brill. DOI: 10.1163/9789004475014
  24. Arlati F. 2019, «Inter Scillam et Caribdim»: Caterina Perabò, il Collegio di S. Orsola di Varese e la difesa dello stato laicale nelle controversie giurisdizionali milanesi (1597-1618), «Rivista di Storia del Cristianesimo», XVI (1), pp. 133-170.
  25. Arlati F. 2020, Gesuiti e gesuitesse. Il caso delle orsoline di S. Leonardo di Como (1576-1787), in E. Ivetic (a cura di), Attraverso la storia. Nuove ricerche sull’età moderna in Italia, Napoli: Editoriale Scientifica, pp. 179-196.
  26. Arlati F. 2020a, Margherita Trivulzio Borromeo, i gesuiti e il Collegio della Purificazione di Arona, «Archivio italiano per la storia della pietà», XXXIII, pp. 273-305 DOI: 10.1400/281994
  27. Arlati F. 2020b, Trivulzio Borromeo, Margherita, in DBI, vol. XCVII.
  28. Arlati F. 2020b, Trivulzio Borromeo, Margherita, in DBI, vol. XCVII.
  29. Arlati F. 2021a, Tra assistenza e apostolato. Le congregazioni semireligiose femminili nella Milano di Carlo Borromeo, in C. Borreguero Beltrán, Ó. R. Melgosa Oter, Á. Pereda López, A. Retortillo Atienza (coords.), A la sombra De las catedrales: cultura, poder y guerra en la edad moderna. Actas de la XVI Reunión Científica de la Fundación Española de Historia Moderna, Burgos: Universidad de Burgos, pp. 743-758. DOI: 10.36443/9788418465079
  30. Arlati F. 2021b, «Ut vivat mortua, et moriatur viva». Per un’analisi dei rituali di ingresso in monasteri e congregazioni semireligiose femminili nella Milano borromaica, in A. Barzanò, C. Bearzot (a cura di), Rinascite, rinascenze, rinascimenti. Atti della Summer School 2019, Milano: EDUCatt, pp. 103-116.
  31. Arlati F. 2022, Gesuitesse, educazione e virtù cristiane, in M. Ferrari, M. Morandi, G. Delogu (a cura di), La virtù tra paideia, politeia ed episteme. Una questione di lungo periodo, Brescia: Morcelliana, pp. 386-402.
  32. Arrighi B. 1853, Storia di Castiglione delle Stiviere sotto il dominio dei Gonzaga, vol. I, Mantova: Stabilimento Tipografico Negretti.
  33. Astrain A. 1916, Historia de la Compañia de Jesus en la Asistenia de España, t. 5, Madrid: Sucesores de Rivadeneyra.
  34. Atti della visita pastorale diocesana di fra Feliciano Ninguarda (1589-1593) ordinati e annotati dal sacerdote dottor Santo Monti 1993, vol. I, Como: Società Storica Comense.
  35. Avogadro di Quinto F. 1862, Raccolta di fatti e di documenti riguardanti l’arciconfraternita di S. Giuseppe ed il Collegio delle Orfane di Vercelli dalla loro fondazione fino a questi ultimi tempi, Vercelli.
  36. Azpiazu J.A. 1995, Las seroras en Gipuzkoa (1550-1630), «Cuadernos de Sección. Antropología-Etnografía», XIII, pp. 41-66.
  37. Baernstein P.R. 2014, The Nuns of Early Modern Italy: New Directions in Anglophone Scholarship, in E. Brambilla, A.J. Schutte (a cura di), La storia di genere in Italia in età moderna, Roma: Viella, pp. 21-41.
  38. Barazzoni P. 1987, L’assistenza sociale a Reggio Emilia, vol. I, Reggio Emilia: Tecnostampa.
  39. Barchi G. M. 1643, Vita, e morte della Re.ma e Ser.ma Madama suor Anna Giuliana Gonzaga, arciduchessa d’Austria etc. Del Terz’Ordine de’ Servi di Maria Verg. Restauratrice della detta S. Religione in Germania, In Mantova et in Bologna: presso gli Eredi del Chochi.
  40. Bartolomei Romagnoli A. (a cura di) 2009, Francesca Romana. La santa, il monastero e la città alla fine del Medioevo, Firenze: Edizioni del Galluzzo.
  41. Bartolomei Romagnoli A. 1994, Santa Francesca Romana. Edizione critica dei trattati latini di Giovanni Mattiotti, Città del Vaticano: LEV.
  42. Bartolomei Romagnoli A. 2008, Santa Francesca Romana nel quarto centenario della canonizzazione. Rassegna storiografica e nuove ipotesi di lettura, «Benedictina», LV, pp. 153-180.
  43. Bartolomei Romagnoli A. 2016-2017, I movimenti penitenziali alla fine del Medioevo come problema storiografico, «Chiesa e Storia», VI-VII, pp. 23-56.
  44. Bartolotti M. 2012, Il Collegio Sant’Orsola nella storia delle suore Orsoline Missionarie del Sacro Cuore, in Il Collegio Sant’Orsola, Parma, Grafiche Step, pp. 9-40.
  45. Basilica Petri (Bascapé) C. 1622, Perinsignes ex omnibus pene catholicis universitatibus, ac eruditissimis utriusque Iuris..., Bononiae: apud Haeredes Barholomaei Cochis.
  46. Bassi Angelini C. (a cura di) 2000, Donne nella storia nel territorio di Ravenna, Faenza e Lugo da Medioevo al XX secolo, Ravenna: Longo.
  47. Bataillon M. 1979, Erasmo y España, Madrid: FCE.
  48. Bataillon M. 2010, Los jesuitas en la España del siglo XVI, Valladolid: Junta de Castilla y León.
  49. Battista da Crema 1532, Via de aperta verità, Venezia: Bastano Vicentino.
  50. Bebi P. 1988, Il monastero delle Celibate a Rimini nella prima metà dell’Ottocento e alcuni cenni sull’istruzione femminile, «Studi Romagnoli», XXXIX, pp. 59-73.
  51. Becker R. 2001, Gonzaga, Anna Caterina, arciduchessa del Tirolo e dell’Austria Anteriore, in DBI, vol. LVII.
  52. Begheyn P. 2001, Canisius (Kanis), Pedro, in DHCJ, vol. I, pp. 633-635.
  53. Bellettati D. 1988, Ragazze e donne milanesi tra XVII e XVIII secolo: il Conservatorio del Rosario, «Archivio Storico Lombardo», V, pp. 99-150.
  54. Bellettati D. 2003, Poschiavo, Agostiniane, «Helvetia sacra», VI, pp. 249-275.
  55. Bellettati D. 2008, Educare all’ortodossia: il monastero delle Agostiniane di Poschiavo, «Dimensioni e problemi della ricerca storica», 2, pp. 281-289. DOI: 10.7376/71454
  56. Belloni T., Orselli F. 1755, Vita della Madre Suor Paola Antonia della Volontà di Dio fondatrice delle Cappuccine di Meldola, In Venezia: appresso Gio. Battista Recurti.
  57. Belotti G. 2009, La Compagnia di sant’Orsola dalla crisi al consolidamento (1540-1600), in G. Belotti, X. Toscani (a cura di), La sponsalità dai monasteri al secolo: la diffusione del carisma di Sant’Angela nel mondo, Atti del Convegno internazionale di studi (Brescia-Desenzano, 22-25 novembre 2007), Brescia: Centro Mericiano, pp. 399-458.
  58. Bendiscioli M. 1957, Politica, amministrazione e religione nell’età dei Borromei, in Storia di Milano, vol. X, Milano: Fondazione Treccani degli Alfieri.
  59. Bendiscioli M. 1966, Le esigenze educative nella riforma protestante e nella rinnovazione cattolica, in Il Collegio universitario Ghisleri di Pavia, istituzione della riforma cattolica (1567-1860), vol. I, Milano: Giuffré, pp. 3-47.
  60. Benzi B. 1672, Vita della Venerabil Madre Maria Alberghetti venetiana superiora delle Reverende Dimesse di Padova, In Roma: per Ignazio de’ Lazeri.
  61. Benzoni G. 2008, Margherita d’Austria, duchessa di Firenze, poi duchessa di Parma e Piacenza, in DBI, vol. LXX.
  62. Bernard-Maître H. 1961, La genèse de la lettre du père Claude Acquaviva sur l’oraison et la pénitence, «Revue d’ascétique et de mystique», XXXVII, pp. 451-469.
  63. Bertolla P. 1963, Le dimesse di Udine, Figlie dell’Immacolata Concezione: tre secoli di vita (1656-1956), Udine: Arti grafiche friulane.
  64. Bibl V. (ed.) 1916-1921, Die Korrespondenz Maximilians II., 2 voll, Wien: Adolf Holzhausen.
  65. Bill-Mrziglod M. 2014, Luisa de Carvajal y Mendoza (1566-1614) und ihre "Gesellschaft Mariens". Spiritualität, Theologie und Konfessionspolitik in einer semireligiosen Frauengemeinschaft des 17. Jahrhunderts, Hamburg: Verlag Dr. Kovač. DOI: 10.7788/boehlau.9783412213008.263
  66. Binet E. 1626, De l’excellence de la vie religieuse des Filles de Nostre Dame et de S. Ursule, Liège: Jean Tournay.
  67. Bizzarri A. 1885, Collectanea in usum secretariae Sacrae Congregationis Episcoporum et Regularium, Roma: Tipografia Poliglotta di Propaganda Fide.
  68. Bizzocchi R. 1999, Conflitti di giurisdizione negli antichi stati italiani, in C. Nubola, A. Turchini (a cura di), Fonti ecclesiastiche per la storia sociale e religiosa d’Europa: XV-XVIII secolo, Bologna: Il Mulino, pp. 267-275.
  69. Blinkoff J. 1993, Confessor, Penitents, and the Construction of Identities in Early Modern Avila, in B.B. Diefendorf, C. Hesse (eds.), Culture and Identity in Early Modern Europe (1500-1800). Essays in Honor of Natalie Zemon Davis, Ann Arbor: University of Michigan Press, pp. 83-100. DOI: 10.3998/mpub.14271
  70. Blinkoff J. 2005, Related Lives: Confessors and Their Female Penitents, Ithaca: Cornell University Press.
  71. Boanas G., Roper L. 1987, Feminine Piety in Fifteenth Century Rome: Francesca Romana, in J. Obelkevich, L. Roper, R. Samuel (edd.), Disciplines of Faith: Studies in Religion, Politics and Patriarchy, London: Routledge & Kegan Paul, pp. 177-93.
  72. Boccadamo G. 1991, Le bizzoche a Napoli tra ‘600 e ‘700, «Campania Sacra», XXII, pp. 351-394.
  73. Boccadamo G. 2001, Monache di casa e monache di conservatorio, in G. Galasso, A. Valerio (a cura di), Donne e religione a Napoli. Secoli XVI-XVII, Milano: Franco Angeli, pp. 159-191.
  74. Bochi G. (ed.) 1961, L’educazione femminile dall’Umanesimo alla Controriforma, Bologna: Edizioni Giuseppe Malipiero.
  75. Boero G. (a cura di) 1848, Lettere inedite del P.P. Segneri, Napoli: G. Nobile.
  76. Boesch Gajano S., Petrucci E. (a cura di) 2000, Santi e culti del Lazio: istituzioni, società devozioni, Atti del convegno di studio, Roma 2-4 maggio 1994, Roma: Società alla Biblioteca Vallicelliana.
  77. Boesh Gajano S., Pace E. (eds.) 2007, Donne tra saperi e poteri nella storia delle religioni, Brescia: Morcelliana.
  78. Böhringer L., Kolpacoff Deane J., van Engen H. (edd.) 2014, Labels and Libels: Naming Beguines in Northern Medieval Europe, Turnhout: Brepols, pp. 9-52. DOI: 10.1484/m.books.6.09070802050003050501030507
  79. Bonanni F. 1707, Catalogo degli Ordini religiosi della Chiesa militante, parte II, Roma: Nella stamperia di Giorgio Placho.
  80. Bonoli P. 1826, Storia di Forlì, vol. II, Forlì: Luigi Bordandini.
  81. Bonora E. 1998, I conflitti della Controriforma: santità e obbedienza nell’esperienza religiosa dei primi Barnabiti, Firenze: Le Lettere.
  82. Borgonovo G. 1983, Purificazione di Maria Santissima, in DIP, vol. VII, coll. 1115-1117.
  83. Borgonovo G. 1995, Istituto Suore della Purificazione di Maria SS. (Savona), in C. Paolocci (a cura di), Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, numero unico di «Quaderni Franzoniani», VIII (2), pp. 126-130.
  84. Borromeo A. 1982, Le controversie giurisdizionali tra potere laico e potere ecclesiastico nella Milano spagnola di fine Cinquecento, «Atti dell’Accademia di S. Carlo», IV, pp. 43-89.
  85. Bosio L. 1972, Laura Montini: nobile bresciana nel «Collegio delle Vergini di Gesù» a Castiglione delle Stiviere, «Civiltà Mantovana», XXXIII, pp. 188-208.
  86. Bossy J. 1998, Dalla comunità all’individuo. Per una storia sociale dei sacramenti nell’Europa moderna, Torino: Einaudi.
  87. Boulanger M. 2002, La Congrégation Notre-Dame de Charité, Luneray: Editions Bertout.
  88. Braun P. 1994, Religiöse Männer und Frauenkongregationen des 16. bis 18. Jahrhunderts, in Id. (ed.), Die Kongregationen in der Schweiz, 16.-18- Jahrhundert, «Helvetia Sacra», VIII (1), pp. 49-58.
  89. Brevaglieri S. 2000, Assistenza e patronage femminile a Venezia: la Compagnia di S. Orsola, Tintoretto e l'altare degli Incurabili, «Quaderni storici», CIV (2), pp. 355-392.
  90. Brigida Morello di Gesù, Diario spirituale 1642-1648, in G. Mongini (a cura di) 2005, Opere complete, vol. I/1-3, Piacenza: Tip.Le.Co.-Fondazione di Piacenza e Vigevano.
  91. Brizzi G.P. 1976, La formazione della classe dirigente nel Sei-Settecento: i seminaria nobilium nell’Italia centro-settentrionale, Bologna: Il Mulino.
  92. Broackley L.M. 2007, Journey to the East. The Jesuit Mission to China, 1579-1724, Cambridge (MA): Belknap Press of Harvard University Press.
  93. Brunelli G. 2003, Tra eretici e gesuiti. I primi anni di Margherita a Roma, in S. Mantini (a cura di), Margherita d’Austria, 1522-1586. Costruzioni politiche e diplomazia, tra corte Farnese e monarchia spagnola, Roma: Bulzoni, pp. 65-83.
  94. Brunelli G. 2013, Ottavio Farnese, duca di Parma, in DBI, vol. LXXIX.
  95. Bullarium, diplomatum et privilegiorum sanctorum Romanorum pontificum 1862, vol. VII, Augustae Taurinorum: Seb. Franco, H. Fory et Henrico Dalmazzo editoribus.
  96. Burrieza Sánchez J. 2002, Los milagros de la corte: Marina de Escobar y Luisa de Carvajal en la historia de Valladolid, Valladolid: Junta de Castilla y León.
  97. Burrieza Sánchez J. 2005, La percepción jesuítica de la mujer (siglos XVI-XVIII), «Investigaciones Históricas», XXV, pp. 85-116.
  98. Busenbaum H. 1660, Lilien under den Dörneren, daß ist, Gott verlobter Jungfrawen unnd Witwen Welt-geistlicher Standt, Cölln.
  99. Cabibbo S., Loffredo A. 2004, Viver vita laica, devota e libera. La «terza via» di Clemenza Ercolani Leoni, vedova bolognese, in A. Valerio (a cura di), Archivio per la storia delle donne, vol. I, Napoli: M. D’Auria Editore, pp. 195-218.
  100. Cabrini P. 1976, Capsoni, Siro Severino, in DBI, vol. XIX.
  101. Caffiero M. 1994, Dall’esplosione mistica tardo barocca all’apostolato sociale (1650-1850), in L. Scaraffia, G. Zarri (a cura di), Donne e fede. Santità e vita religiosa in Italia, Roma-Bari: Laterza, pp. 327-373.
  102. Caffiero M. 1995, Dalla trasgressione all’obbedienza. Donne e profezia tra Settecento e Ottocento, in A. Valerio (a cura di), Donna, potere, profezia, Napoli: D’Auria, pp. 164-185.
  103. Caffiero M. 2020, Profetesse a giudizio. Donne, religione e potere in età moderna, Brescia: Morcelliana.
  104. Calliari P. 1974, Beata Vergine di Cremona, in DIP, vol. I, coll. 1149-1151.
  105. Calliari P. 1980, Perotti Lucia, in DIP, vol. VI, coll. 1520-1521.
  106. Calliari P., Piva P. 1997, Vergini di Gesù (Nobili), in DIP, vol. IX, coll. 1859-1861.
  107. Calvi G., Chabot I. (a cura di) 1998, La ricchezza delle donne. Diritti patrimoniali e poteri familiari in Italia (XIII-XIX secc.), Torino: Rosenberg & Sellier.
  108. Camenisch E. 1950, Storia della Riforma nelle valli meridionali del Canton Grigioni, Samedan: Engadin Press.
  109. Canisio P. 1586, Eine Ermahnung an die Versammlung der Jungfrauen, so mit der Durchlauchtigsten Königin Magdalena zu Hall im Innthale ein eingezogenes Leben führen, Friburgo.
  110. Capitoli Generali et particolari per il buon governo della casa delle Orsoline di Parma: approvati, confermati dal già Serenissimo Sig. Duca Ranutio Farnese et publicati d’ordine di Madama Serenissima quest’anno 1623 insieme con alcuni discorsi sopra essi capitoli, ne quali si tratta anco dell’eccellenza di quest’Istituto 1623, In Parma: per Anteo Viotti.
  111. Capitoli Generali per il buon governo della Casa delle Orsoline di Parma, e di Piacenza, approvati, confermati dal già Serenissimo Sig. Duca Ranutio Farnese 1656, In Parma: per Erasmo Viotti.
  112. Capsoni S.S. 1764, Il Collegio delle Marionette a benefizio delle chicchere femminine, Lugano: Per gli Agnelli, e Comp.
  113. Caraman P. 2001a, Comunión ministerio de la, in DHCJ, vol. I, pp. 893-895.
  114. Caraman P. 2001b, Confesión, ministerio de la, in DHCJ, vol. I, pp. 897-898.
  115. Carini Dainotti V. 1946, La Biblioteca Governativa nella storia della cultura cremonese, Cremona: Deputazione di storia patria.
  116. Carminati A. 1976, Diritto dei religiosi, in DIP, vol. III, coll. 620-655.
  117. Carr A. 1992, Women religious and Ignatius Loyola, Chicago: Jesuit Community Corporation at Loyola University.
  118. Cascetta A., Carpani R. 1995, La scena della gloria: drammaturgia e spettacolo a Milano in età spagnola, Milano: Vita e Pensiero.
  119. Casolini F. 1983, Ramirez de Montalvo, in DIP, vol. VII, coll. 1203-1204.
  120. Casta F.J. 1974, Le diocèse d’Ajaccio, in J.R. Palanque, B. Plongeron (dir.), Histoire des diocèse de France, vol. I, Paris: Beauchesne.
  121. Casta F.J. 1976, L’Eglise corse et la femme, «Etudes Corses», VI-VII, pp. 286-309.
  122. Castellani G. 1953, I Gesuiti a Ferrara (1547-1953), Roma: Tipografia Pontificia Università Gregoriana.
  123. Castelnovo G. aa. 2013-2014, «Malafemmene»: onore perduto, peccato espiato, corpi ammansiti. Indisciplinate, prostitute, malmaritate rinchiuse nei conservatori per convertite francesi e italiani tra XVI e XVII secolo, tesi di dottorato, Università degli Studi di Milano-Université de Grenoble, rel. C. Di Filippo-G. Bertrand.
  124. Castiglione G.B. 1800, Istoria delle Scuole della Dottrina Cristiana in Milano e da Milano nell’Italia ed altrove, vol. I, Milano: presso Cesare Orena nella stamperia Malatesta.
  125. Castiglioni C. 1931, Il cardinale Federico Borromeo, Torino: Società editrice internazionale.
  126. Cattaneo E. 1960, Influenze veronesi nella legislazione di San Carlo Borromeo, in Problemi di vita religiosa nel Cinquecento, Atti del convegno di Storia della Chiesa in Italia (Bologna, 2-6 settembre 1958), Padova: Editrice Antenore, pp. 123-166.
  127. Cattaneo E. 1985, Le monacazioni forzate tra Cinque e Seicento, in U. Colombo (a cura di), Vita e processo di Suor Virginia Maria de Leyva monaca di Monza, Milano: Garzanti, pp. 145-195.
  128. Catto M. 2003, Il modello borromaico nelle scuole di dottrina cristiana del XVI-XVII secolo, «Annali di storia moderna e contemporanea», IX, pp. 487-508.
  129. Catto M. 2009, La Compagnia divisa: il dissenso nell'Ordine gesuitico tra '500 e '600, Brescia, Morcelliana.
  130. Catto M., Ferlan C. 2016, I gesuiti e i papi, Bologna: Il Mulino.
  131. Cepari V. 1641, Vita di santa Francesca Romana fondatrice dell’Oblate di Torre de’ Specchi. Cauata da varij manoscritti antichi, dalli processi fatti per la sua canonizatione, & altre istorie. Data nuouamente in luce dalla madre presidente di Torre de’ Specchi, suor Maria Madalena, In Roma: appresso gli heredi del Corbelletti.
  132. Chambers M.C.E. 1882-1885, The Life of Mary Ward (1585-1645), ed. by H.J. Coleridge, 2 voll, London: Burns and Oates.
  133. Champion P. 1698, La vie des fondateurs des maisons de retraite, Monsieur de Kerlivio le père Vincent Huby de la Compagnie de Jesus et Mademoiselle de Francheville, Nantes: chez Jaques Mareschal.
  134. Charry J. de 2001, Institutos religiosos femeninos ligados a la CJ, in DHCJ, vol. III, pp. 2050-2056.
  135. Châtellier L. 1987, L’Europe des dévots, Paris: Flammarion.
  136. Checchi G. 1997, Foglietta, Paolo, in DBI, vol. XLVIII.
  137. Chinea E. 1930, Le scuole elementari del ducato di Milano nel primo Settecento, Milano: Società anonima editrice Dante Alighieri.
  138. Chinea E. 1953, L’istruzione pubblica e privata nello Stato di Milano dal Concilio di Trento alla Riforma Teresiana (1563-1773), Firenze: La Nuova Italia.
  139. Ciammitti L. 1983, Quanto costa essere normali. La dote nel Conservatorio femminili di Santa Maria del Baraccano (1630-1680), «Quaderni storici», XVIII, pp. 469-497.
  140. Cimbalo G. 1997, La singolare vicenda dell’estinzione e sopravvivenza del conservatorio delle Montalve alla Quiete, «Il diritto ecclesiastico», 2, pp. 307-354.
  141. Cistellini A. 1948, Figure della Riforma pretridentina. Stefana Quinzani, Angela Merici, Laura Mignani, Bartolomeo Stella, Francesco Cabrini, Francesco Santabona, Brescia: Morcelliana.
  142. Coakley J. 1993, Women’s Creativity in Religious Context, in E.A. Matter, J. Coakley (edd.), Creative Women in Medieval and Early Modern Italy. A Religious and Artistic Renaissance, Philadelphia: University of Pennsylvania Press, pp. 1-16. DOI: 10.9783/9781512806847-003
  143. Coakley J. 2006, Women, Men and Spiritual Power. Female Saints and Their Male Collaborators, New York: Columbia University Press. DOI: 10.7312/coak13400
  144. Cohen S. 1982, Convertite e Malamaritate. Donne «irregolari» e ordini religiosi nella Firenze rinascimentale, «Memoria», V, pp. 46-63.
  145. Cohen S. 1992, The Evolution of Women’s Asylums since 1500: From Refuges for Ex-prostitutes to Shelters for Battered Women, New York: Oxford University Press.
  146. Colpo M. 1995, P. Bernardino Zanoni, maestro di perfezione per un nuovo gruppo di claustrali, in C. Paolocci (a cura di), Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, numero unico di «Quaderni Franzoniani», VIII (2), pp. 203-209.
  147. Comolli R.B. (a cura di) 1984, Le prime costituzioni agostiniane del Monastero di Poschiavo, Varese: Le Tecnografiche.
  148. Comolli R.B. 1971, Origine e sviluppi del Monastero di Poschiavo, «Bollettino Storico della Svizzera Italiana», LXXXIII, pp. 59-123.
  149. Compendio de gli instituti della Compagnia di S. Orsola che si dissegna eriggere nella città di Bologna 1603, Bologna: per Vittorio Benci.
  150. Conelli M.A. 2004, A Typical Patron of Extraordinary Means: Isabella Feltria della Rovere and the Society of Jesus, «Renaissance Studies», XVIII (3), pp. 412-443. DOI: 10.1111/j.0269-1213.2004.00069.x
  151. Conrad A. 1991, Zwischen Kloster und Welt: Ursulinen und Jesuitinnen in der katholischen Reformbewegung des 16./17. Jahrhunderts, Mainz: P. von Zabern.
  152. Conrad A. 1992, Ursulinen und Jesuiten. Formen der Symbiose von weiblichem und männlichem Religiosentum in der frühen Neuzeit, in K. Elm, M. Parisse (hrsg.), Doppelklöster und andere Formen der Symbiose männlicher und weiblicher Religiosen im Mittelalter, Berlin: Duncker & Humbolt, pp. 213-238. DOI: 10.3790/978-3-428-47320-5
  153. Conrad A. 1996, Il concilio di Trento e la (mancata) modernizzazione dei ruoli femminili ecclesiastici, in P. Prodi, W. Reinhard (a cura di), Il concilio di Trento e il moderno, Bologna: Il Mulino, pp. 415-436.
  154. Conrad A. 1999, Aufbruch der Laien – Aufbruch der Frauen: Überlegungen zu einer Geschlechtergeschichtliche der Reformation und Katholischen Reform, in Ead. (ed.), In Christo ist weder man noch weyb: Frauen in der Zeit der Reformation und der katholischen Reform, Münster: Aschendorff, pp. 7-22.
  155. Constable G. 1995, Three Studies in Medieval Religious and Social Thought. The Interpretation of Mary and Martha. The Ideal of the Imitation of Christ. The Orders of Society, Cambridge: Cambridge University Press. DOI: 10.1017/cbo9780511581793
  156. Constitutioni de’ Concilii provinciali di Milano Appartenenti alle Monache Fatte volgari, et ridotte in un corpo 1633, In Milano.
  157. Constitutioni sotto le regole di S. Agostino per il monastero della Presentazione della Santissima Vergine Maria, madre di Dio, in Poschiavo nella Retia 1710, In Milano: per Giuseppe Pandolfo Malatesta.
  158. Coreth E. 1991, Das Jesuitenkolleg Innsbruck: Grundzüge seiner Geschichte, «Zeitschrift für katholische Theologie», CXIII (2), pp. 140-213.
  159. Creytens R. 1964, La giurisprudenza della Sacra Congregazione del Concilio nella questione della clausura delle monache (1564-1576), in La Sacra Congregazione del Concilio. Quarto Centenario della Fondazione (1564-1964). Studi e ricerche, Città del Vaticano, pp. 563-597.
  160. Creytens R. 1965, La riforma dei monasteri femminili dopo i decreti tridentini, in Il concilio di Trento e la riforma tridentina, Atti del Convegno storico internazionale (Trento, 2-6 settembre 1963), vol. I, Roma: Herder, pp. 45-84
  161. Criscuolo V. (a cura di) 1989, I Cappuccini e la Congregazione romana dei Vescovi e Regolari 1573-1595, vol. I, Roma: Istituto Storico dei Cappuccini.
  162. Cruz A.J. (ed. and trans.) 2014, The Life and Writings of Luisa De Carvajal y Mendoza, Toronto: University of Toronto Press.
  163. Culpepper D. 2005, “Our Particular Cloister”: Ursulines and Female Education in Seventeenth-Century Parma and Piacenza, «Sixteenth Century Journal», XXXIV (4), pp. 1017-1037. DOI: 10.2307/20477589
  164. D’Errico G.L. 2010, Barberini, Francesco, in DSI, vol. I, pp. 134-135.
  165. Da Mareto F. (a cura di) 1978, Chiese e conventi di Parma, Parma: Deputazione di storia patria per le province parmensi.
  166. Dalmases C. de 2001a, Jesuitesas, in DHCJ, vol. III, pp. 2148-2149.
  167. Dalmases C. de 2001b, Roser (Rosés, Rosell), Isabel, in DHCJ, vol. IV, p. 3413.
  168. Dani A. 2012, Giovanni Battista De Luca divulgatore del diritto: una vicenda di impegno civile nella Roma barocca, Roma: Aracne.
  169. De Azcárate Ristori I. 1963, El origen de las Ordenes Femeninas de Enseñanza y la Compañía de María, San Sebastián: Lestonnae.
  170. De Azcona T. 1968, Paso del monasterio de Santa Clara de Barcelona a la regla benedictina (1512-1518), «Collectanea Franciscana», XXXVIII, pp. 78-134.
  171. De Boer W. 1991, «Ad audiendi non videndi commoditatem». Note sull'introduzione del confessionale soprattutto in Italia, «Quaderni Storici», n.s., LXXVII, pp. 543-572.
  172. De Boer W. 2010, Sollicitazione in confessionale, in DSI, vol. III, pp. 1451-1455.
  173. De Luca G.B. 1674, Il vescovo pratico ovvero discorsi familiari nell’ore oziose de giorni canicolari dell’Anno 1674, In Roma: per gli Eredi del Corbelletti.
  174. De Luca G.B. 1679, Il religioso pratico dell’uno, e dell’altro sesso, In Roma: Nella Stamperia della Reverenda Camera Apostolica.
  175. De Luca G.B. 1734, Theatrum veritatis, et justitiae, sive decisivi discursus per materias, seu titulos distincti, & ad veritatem editi in forensibus controversiis canonicis & civilibus, in quibus in Urbe advocatus pro una partium scripsit, vel consultus respondit, Venetiis: Ex Typographia Balleoniana.
  176. De Luca G.B. 1740, Il dottor volgare ovvero il compendio di tutta la legge civile canonica, feudale, e municipale, nelle cose ricevute in pratica, t. III, In Colonia: Modesto Fenzo Stampatore in Venezia.
  177. De Maio R. 1999, Ignazio di Loyola e la donna, in Id., Rinascimento senza toga, Napoli: Guida, pp. 103-106.
  178. De Meijer A.K. 1997, Augustinian Filiae spirituales in Amsterdam during the Seventeenth Century, «Analecta Augustiniana», LX, pp. 51-80.
  179. Del Re N. 1998, La Curia Romana. Lineamenti storico-giuridici, Città del Vaticano: Libreria Editrice Vaticana.
  180. Delumeau J. 2000, Il peccato e la paura. L’idea di colpa in Occidente dal XIII al XVIII secolo, Bologna: Il Mulino.
  181. Derreal H. 1965, Un missionaire de la Contre-Réforme. Saint Pierre Fourier et l’institution de la Congrégation de Nótre-Dame, Paris: Plon.
  182. Deslandres D. 1987, L'éducation des Amérindiennes d'après la correspondance de Marie Guyart de l'Incarnation, «Studies in Religion/Sciences religieuses», XVI (1), pp. 91-110. DOI: 10.1177/000842988701600108
  183. Devos R. 2003, Visitandine, in DIP, vol. X, coll. 160-174.
  184. Di Filippo Bareggi C. 1999, Le frontiere religiose della Lombardia. Il rinnovamento cattolico nella zona ‘ticinese’ e ‘retica’ fra Cinque e Seicento, Milano: Edizioni Unicopli.
  185. Di Filippo Bareggi C. 2003, Chierici e laici nella Chiesa tridentina: educare per riformare, Milano: CUEM.
  186. Di Filippo Bareggi C. 2007, Le orsoline milanesi e lombarde: educare fra parrocchia e collegio, «Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche», XIV, pp. 77-93.
  187. Di Filippo Bareggi C. 2009, La Compagnia di sant’Orsola nell’area “lombarda”, in Belotti G., Toscani X. (a cura di), La sponsalità dai monasteri al secolo: la diffusione del carisma di Sant’Angela nel mondo, Atti del Convegno internazionale di studi (Brescia-Desenzano, 22-25 novembre 2007), Brescia: Centro Mericiano, pp. 459-490.
  188. Di Tucci R. 1934, La nobiltà di Corsica, «Archivio Storico di Corsica», XII, pp. 226-238.
  189. Dialogo per instruire le vergini novitie del Collegio della Madonna Santissima nella disciplina e nello spirito 1618, In Cremona.
  190. Diefendorf B.B. 2004, From Penitence to Charity: Pious Women and the Catholic Reformation in Paris, Oxford: Oxford University Press. DOI: 10.1093/oso/9780195095821.001.0001
  191. Diefendorf B.B. 2009, Rethinking the Catholic Reformation: the Role of Women, in L. Vollenforf, D. Kostroun (a cura di), Women, Religion and the Atlantic World (1600-1800), Toronto: University of Toronto Press, pp. 31-59. DOI: 10.3138/9781442697638-004
  192. Discorsi ne quali si tratta dell’eccellenza, et santità dell’Instituto dell’Orsoline di Parma. Et in essi anco si propongono diverse considerationi per eccitare le Orsoline all’osservanza delle sue Constitutioni 1623, In Parma: per Anteo Viotti.
  193. Divenuto F. 1998, Napoli, l’Europa e la Compagnia di Gesù nella ‘Cronica’ di Giovan Francesco Araldo, Napoli: Edizioni Scientifiche Italiane.
  194. Donati P. 1824, Nuova descrizione della città di Parma, Parma: per Giuseppe Paganino.
  195. Donnelly J.P. 2001, Auger Edmond, in DHCJ, vol. I, pp. 268-269.
  196. Doronzo G. 1980, I borghi antichi di Barletta, vol. V, Andria-Barletta, Crsec, 2010
  197. Dubois J. 1980, Ordo, in DIP, vol. VI, coll. 806-820.
  198. Dunn M. 2014, The Cruelest of All Mothers: Marie de l'Incarnation, Motherhood, and the Christian Tradition, New York: Fordham University. DOI: 10.5422/fordham/9780823267217.001.0001
  199. Duval S. 2016, Pour une relecture de la vie religieuse féminine chrétienne en Occident à la fin du Moyen Âge, «Mélanges de l’École française de Rome. Italie et Méditerranée modernes et contemporaines», CXXVIII (2), pp. 233-243. DOI: 10.4000/mefrim.2579
  200. E. Lamalle 1981-1982, L’Archivio generale di un grande ordine religioso, l’Archivio Generale della Compagnia di Gesù, «Archivia Ecclesiae», XXIV-XXV, pp. 89-120.
  201. Ellis P. 2007, “They Are but Women”: Mary Ward, 1585-1645, in S. Brown (dir.), Women, Gender and Radical Religion in Early Modern Europe, Leiden-Boston: Brill, pp. 243-263. DOI: 10.1163/ej.9789004163065.i-325.63
  202. Emilia francescana. Inventario delle fonti archivistiche e bibliografiche manoscritte. (Mostra storico-documentaria, Archivio di Stato di Reggio Emilia 6-21 ottobre 1984) 1984, Reggio Emilia, Tip. Emiliana.
  203. Epiney-Burgard G., Brunn E. 1998, Mujeres trovadoras de Dios. Una tradición silenciada de la Europa Medieval, Barcelona: Paidós.
  204. Epistolae PP. Paschasii Broëti, Claudii Jaji, Joannis Codurii et Simonis Rodericii Societatis Iesu 1903, Madrid: Typis Gabrielis Lopez del Horno.
  205. Escalera J. 2001, Andrade (Lopez Andrade), Alonso de, in DHCJ, vol. I, p. 160.
  206. Esch A. 1997, Francesca Bussa, santa, in DBI, vol. XLIX.
  207. Esposito A. 1984, S. Francesca e le comunità religiose femminili a Roma nel secolo XV, in S. Boesch Gajano, L. Sebastiani (a cura di), Culto dei santi, istituzioni e classi sociali in età preindustriale, L’Aquila-Roma: L. U. Japadre, pp. 537-562.
  208. Evangelisti S. 2000, Wives, Widows, and Brides of Christ: Marriage and the Convent in the Historiography of Early Modern Italy, «The Historical Journal», XLIII (1), pp. 233-247. DOI: 10.1017/s0018246x99008973
  209. Evangelisti S. 2007, Nuns. A history of convent life: 1450-1700, Oxford-New York: Oxford University Press.
  210. Falciola E. 1985, Per una storia dell'assistenza a Milano: il Collegio di San Giacomo per gli orfani dei militari spagnoli (1582-1781), «Archivio Storico Lombardo», CXI, pp. 169-198.
  211. Falciola E. aa. 1984-1985, Una istituzione educativa e assistenziale a Milano. Il Collegio delle Vergini Spagnole (1578-1785), Università degli Studi di Milano-Facoltà di Lettere e Filosofia, rel. L. Sebastiani.
  212. Fantappiè C. 1995, I conservatori toscani nell’età di Pietro Leopoldo: genesi e significato dell’istituto, «Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche», 2, pp. 39-57.
  213. Fanti M. 1989, Le Orsoline secolari a Bologna. Una vicenda di quattro secoli (1603-1988), «Strenna storica bolognese», XXXIX, pp. 163-178.
  214. Fantozzi Micali O., Roselli P. 1980, Le soppressioni dei conventi a Firenze. Riuso e trasformazioni dal sec. XVIII in poi, Firenze: LEF.
  215. Felici L. 1995, Favre, Pierre, in DBI, vol. XLV.
  216. Fernández Martín L. 1983, Iñigo de Loyola y los alumbrados, «Hispania sacra», XXXV, pp. 585-680.
  217. Ferrante L. 1983, L’onore ritrovato. Donne nella Casa del Soccorso di San Paolo a Bologna (secoli XVI-XVIII), «Quaderni storici», LIII (2), pp. 499-528.
  218. Ferrante L., Palazzi M., Pomata G. (a cura di) 1998, Ragnatele di rapporti. Patronage e reti di relazione nella storia delle donne, Torino: Rosenberg & Sellier.
  219. Ferrari C. 1995, Nobile Collegio delle Vergini di Gesù di Castiglione delle Stiviere, in C. Paolocci (a cura di), Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, numero unico di «Quaderni Franzoniani», VIII (2), pp. 113-118.
  220. Ferraris F. 1997, La Compagnia di Sant’Orsola. I casi di San Leonardo di Como, Sant’Orsola di Mendrisio e Santa Maria di Loreto di Bellinzona, «Archivio storico della diocesi di Como», VIII, pp. 371-387.
  221. Filannino A.C. 2006, La contessa con gli zoccoli. Angelina da Montegiove nobile, penitente e francescana, Assisi: Porziuncola Edizioni.
  222. Filoramo G. (dir.) 2008, Storia della direzione spirituale, vol. III, G. Zarri (ed.), L’età moderna, Brescia: Morcelliana.
  223. Fini M. 2007, Bologna sacra: tutte le chiese in due millenni di storia, Bologna: Pendragon.
  224. Fiorelli V. 1997, Dal profetismo visionario all’ascesi monastica: il caso napoletano di Orsola Benincasa, «Archivio Storico per le Province Napoletane», CXV, pp. 30-71.
  225. Fiorelli V. 2001, Una santa della città. Suor Orsola Benincasa e la devozione napoletana tra Cinquecento e Seicento, Napoli, Editoriale Scientifica.
  226. Firpo M. 1991, Paola Antonia Negri, monaca Angelica (1508-1555), in O. Niccoli (a cura di), Rinascimento al femminile, Roma-Bari: Laterza, pp. 35-82.
  227. Florentina. Beatificationis et canonizationis venerabilis servae Dei Eleonorae Ramirez Montalvo viduae Landi Fundatricis Ancillarum SS.mae Trinitatis et Divinae Incarnationis († 1659). Positio ex officio compilata super introductione causae et super virtutibus 1984, [Città del Vaticano]: Typis Polyglottis Vaticanis.
  228. Foglia A. 1996, Il collegio dei Gesuiti dei Santi Pietro e Marcellino e il Collegio della Beata Vergine (o delle «Gesuitesse») di Cremona, in G. Colmuto Zanella (a cura di), L’architettura del collegio tra XVI e XVIII secolo in area lombarda, Milano: Guerini, pp. 139-158.
  229. Foglia A. 2009, Genesi e sviluppo di compagnie ispirate al modello mericiano in diocesi di Cremona tra il XVI e i primi decenni del XVII secolo, in G. Belotti, X. Toscani (a cura di), La sponsalità dai monasteri al secolo: la diffusione del carisma di Sant’Angela nel mondo, Atti del Convegno internazionale di studi (Brescia-Desenzano, 22-25 novembre 2007), Brescia: Centro Mericiano, pp. 491-512.
  230. Fois M. 1992, San Carlo e i gesuiti: amore, servizio e dissenso, «Studia Borromaica», VI, pp. 137-181.
  231. Fois M. 2001, Italia, in DHCJ, vol. III, pp. 2078-2093.
  232. Fontana C.G. 1748, Breve relazione della chiesa, e comunità di Morbegno nella Valtellina, In Como: Per Giambattista Peri.
  233. Foronda M.A. 1975, Mother Ignacia and Her Beaterio: A Preliminary Study, Makati-Rizal: St. Paul Publications.
  234. Frajese V. 1994, Sarpi scettico. Stato e Chiesa a Venezia tra Cinque e Seicento, Bologna: Il Mulino.
  235. Franceschini C. 2004, ‘Los scholares son cosa de su excelentia, como lo es toda la Compañia’: Eleonora di Toledo and the Jesuits, in K. Eisenbichler (ed.), The Cultural World of Eleonora di Toledo, Duchess of Florence and Siena, Aldershot: Ashgate, pp. 181-206.
  236. Fraschina A. 2014, María Antonia de San José: los Ejercicios Espirituales y el Beaterio de Buenos Aires 1767-1878. Construcción de identidad, apropiaciones y rupturas, in S. Mostaccio, M. Caffiero, J. De Maeyer, P.-A. Fabre, A. Serra (a cura di), Échelles de pouvoir, rapports de genre. Femmes, jésuites et modèle ignatien dans le long XIXe siècle, Louvain-la-Neuve: Presses universitaires de Louvain, pp. 77-103.
  237. G. Guidicini 1980, Cose notabili della città di Bologna, 5 voll., Sala Bolognese: Forni.
  238. Galasso G. 2001, L’esperienza religiosa delle donne, in G. Galasso, A. Valerio (a cura di), Donne e religione a Napoli. Secoli XVI-XVII, Milano: Franco Angeli, pp. 13-46.
  239. Galloway P. 1997, «Discreet and Devout Maidens»: Women’s Involvement in Beguine Communities in Northern France, 1200-1500, in D. Watt (a cura di), Medieval Women in their Communities, Cardiff: University of Wales Press, pp. 92-125.
  240. García de Castro Valdés J. 2012, Las mujeres y los primeros jesuitas, in F. Rivas Rebaque (ed.), Iguales y diferentes. Interrelación entre mujeres y varones cristianos a lo largo de la historia, Madrid: San Pablo, pp. 219-282.
  241. García Hernán E. 2013, Ignacio de Loyola, Madrid: Taurus.
  242. Gasparri P. (a cura di) 1924, Codicis iuris canonici fontes, vol. II, Roma: Tip. Poliglotta Vaticana.
  243. Gentile M. 2006, La signoria dei Torello e lo stato regionale, in I Torello di Guastalla: la fondazione di uno stato, 1401-1539, Atti della IV Giornata di studi storici (25-26 maggio 2001), Guastalla: Associazione guastallese di storia patria, pp. 39-48.
  244. Gentili A . 2002, Istanze spirituali e cultura umanistica nel secolo XV, in P. Zovatto (a cura di), Storia della spiritualità italiana, Roma: Città Nuova, pp. 165-221.
  245. Ghezzi A.G. 1982-1983, Conflitti giurisdizionali nella Milano di Carlo Borromeo: la visita apostolica di Gerolamo Ragazzoni nel 1575-76, «Archivio Storico Lombardo», CXVIII-CXIX, pp. 193-238.
  246. Ghezzi A.G. 1995, Il governo degli ospedali milanesi tra autonomia e controllo ecclesiastico 1558-1642, in P. Pissavino, G. Signorotto (eds.), Lombardia borromaica Lombardia spagnola 1554-1669, vol. II, Roma: Bulzoni, pp. 619-693.
  247. Gill K. 1992, Open Monasteries for Women in Late Medieval and Early Modern Italy: Two Roman Examples, in C.A. Monson (a cura di), The Crannied Wall. Women, Religion, and Arts in Early Modern Europe, Ann Arbor: University of Michigan Press, pp. 15-47.
  248. Gioberti V. 1847, Il gesuita moderno, vol. IV, Losanna: S. Bonamici e Compagni.
  249. Gioia M. (a cura di) 1988, Gli scritti di Ignazio di Loyola, Torino: Utet.
  250. Gioia M. (a cura di) 1994, Per via di annichilazione. Un testo di Isabella Berinzaga redatto da Achille Gagliardi S.I. Edizione critica, Roma-Brescia: Gregorian University Press-Morcelliana.
  251. Gioia M. (a cura di) 1996, Breve compendio di perfezione cristiana. Un testo di Achille Gagliardi S.I., Roma-Brescia: Gregorian University Press-Morcelliana.
  252. Gioia M. (a cura di) 2000, Per via di annichilazione, Brescia: Morcelliana.
  253. Giovanelli G. 2014, Governo episcopale e riforma, in Storia della Diocesi di Reggio Emilia-Guastalla, vol. III, G. Costi, G. Giovanelli (a cura di), Dalla Riforma tridentina alla Rivoluzione francese, Brescia: Morcelliana, pp. 413-515.
  254. Giovannini C. 1994, I luoghi dell’assistenza, in L. Gambi (a cura di), Storia di Ravenna, vol. IV, Venezia: Marsilio, pp. 665-678.
  255. Giuliani M. (a cura di) 2011, Le «Antichità di Milano». Una descrizione della città alla fine del Cinquecento, Milano: Bulzoni.
  256. Gondal M.-L. 2000, Les Origines des soeurs de Saint-Joseph au XVIIe siècle. Histoire oubliée d’une fondation, Saint-Flour-Le Puy (1641-1650-1661), Paris: Cerf.
  257. Greco G. 2019, Congregazioni religiose femminili e la Chiesa in Italia, in F. Lovison, L.M. de Palma, M.C. Giannini (a cura di) Dizionario storico tematico “La Chiesa in Italia”, vol. I, Roma: Associazione Italiana dei Professori di Storia della Chiesa (ed. online).
  258. Gribomont J., Tillard J.-M.-R. 1973, Religio (Religiosus), in DIP, vol. VII, coll. 1628-1636.
  259. Grisar J. 1927, Der Endkampf um Maria Wards erste Ordensgründung, «Stimmen der Zeit», CXIII, pp. 131-150.
  260. Grisar J. 1957, Das Urteil des Lessius, Suarez und anderer über den neuen Ordenstyp der Mary Ward, «Gregorianum», XXXVIII, pp. 658-712.
  261. Grisar J. 1959, Die ersten Anklagen in Rom gegen das Institut Maria Wards (1622), Roma: Pontificia Università Gregoriana.
  262. Grisar J. 1965, “Jesuitinnen”: Ein Beitrag zur Geschichte des weiblichen Ordenswesens von 1550-1650, in Reformata Reformanda, Festschrift für Hubert Jedin zum 17. Juni 1964, vol. II, Münster, pp. 70-113
  263. Grisar J. 1966, Maria Wards Institut vor römischen Kongregationen (1616-1630), Roma: Pontificia Università Gregoriana.
  264. Grohs B. 1988, Italienische Hochzeiten. Die Vermählung der Erzherzoginnen Barbara und Johanna von Habsburg im Jahre 1565, «Mitteilungen des Instituts für österreichische Geschichte», III-IV, pp. 331-381. DOI: 10.7767/miog.1988.96.34.331
  265. Gualdo Priorato G. 1666, Relatione della città, e stato di Milano, In Milano: appresso Lodovico Monza.
  266. Guarnieri R. 1980, Pinzochere, in DIP, vol. VI, coll. 1721-1749.
  267. Guarnieri R. 2004, Donne e Chiesa tra mistica e istituzioni, secoli XIII-XV, Roma: Edizioni di Storia e Letteratura.
  268. Guerra A. (ed.) 2001, Un generale fra le milizie del papa. La vita di Claudio Acquaviva scritta da Francesco Sacchini della Compagnia di Gesù, Milano: Franco Angeli.
  269. Guerrini P. 1936, La Compagnia di Sant’Orsola dalle origini alla soppressione napoleonica (1535-1810), in S. Undset, G. Gaggia, P. Guerrini, L. Dentella (a cura di), S. Angela Merici e la Compagnia di S. Orsola, Brescia: Ancora, pp. 53-247.
  270. Gueudré M. de Chantal 1958-1963, Histoire de l'ordre des Ursulines en France, 3 voll., Paris: Saint-Paul.
  271. Guibert J. de 1992, La spiritualità della Compagnia di Gesù, Roma: Città Nuova.
  272. Guidi L. 2004, La Compagnia e il Collegio di Sant’Orsola di Ferrara in età moderna, in L. Guidi, M. Muratori Spigni, F. Fortini, Elle s’adopran d’imparar le fanciulle… La Compagnia e il Collegio di Sant’Orsola di Ferrara (secoli XVI-XX), Ferrara: Fondazione Carife, pp. 29-103.
  273. Guiducci F. 2017, Tu sei un’ombra: Lucia Tartaglini da Cortona a Perugia (1629-1713), Mazzafirra: Arezzo.
  274. Gusmeroli E. 2003, Il Monastero della Presentazione. Donne, vergini, monache nella Valtellina del Sei-Settecento, Morbegno: Editrice Labos.
  275. Haraguchi J. 2009, Reinforcing Rules of Conduct in Eleonora Ramirez di Montalvo’s Rappresentazione delle virtù e de’ vizi, in E. Weaver (ed. by), Scenes from Italian Convent Life: An Anthology of Theatrical Texts and Contexts (15th-17th Centuries), Ravenna: Longo, pp. 171-192.
  276. Haraguchi J. 2016a, Convent Alternatives for Rich and Poor Girls in Seventeenth-Century Florence. The Lay Conservatories of Eleonora Ramirez di Montalvo (1602-1659), in A. Weber (ed.), Devout Laywomen in the Early Modern World, London-New York: Routledge, pp. 255-275. DOI: 10.4324/9781315576909
  277. Haraguchi J. 2016b, Teaching Ignatian Spirituality to Rich and Poor Girls Through Dramatic Performance in Seventeenth-Century Florence, «Sixteenth Century Journal», XLVII (1), pp. 25-41. DOI: 10.1086/scj4701002
  278. Haraguchi J. 2016c, Istruzione alle maestre (Instruction for Teachers): A Model Text for Women's Lay Conservatories in Seventeenth- and Eighteenth-Century Tuscany, «Early Modern Women. An Interdisciplinary Journal», X (2), pp. 3-21. DOI: 10.1353/emw.2016.0001
  279. Heimo M.-A. 1994, Ursulines d’Anne de Xainctonge. Introduction, «Helvetia Sacra», VIII (1), pp. 133-139.
  280. Hermans A.-M. 1978, Istituti di voti semplici, in DIP, vol. V, coll. 121-129.
  281. Herzing T. 2008, Savonarola’s Women. Visions and Reform in Renaissance Italy, Chicago-London: The University of Chicago Press.
  282. Hodapp J. 2018, Habsburgerinnen und Konfessionalisierung im späten 16. Jahrhunder, Münster: Aschendorff Verlag. DOI: 10.11588/frrec.2019.4.68451
  283. Hufton O. 1998, The Widow’s Mite and Other Strategies: Funding the Counter Reformation, «Transactions of the Royal Historical Society», VIII, pp. 117-137.
  284. Hufton O. 2001a, Istruzione, lavoro e povertà, in S.F. Matthews Grieco, S. Brevaglieri (a cura di), Monaca, moglie, serva, cortigiana: vita e immagine delle donne tra Rinascimento e Controriforma, Firenze: Morgana, pp. 49-101.
  285. Hufton O. 2001b, Altruism and reciprocity: the early Jesuits and their female patrons, «Renaissance Studies», XV (3), pp. 328-353. DOI: 10.1111/1477-4658.00373
  286. Hufton O. 2016, Faith, hope and gender. Women’s religious experiences in the early modern period, «Mélanges de l’École française de Rome. Italie et Méditerranée modernes et contemporaines», CXXVIII (2), pp. 209-222. DOI: 10.4000/mefrim.2673
  287. Iparraguirre I. 1946, Historia de la práctica de los Ejercicios espirituales de san Ignacio de Loyola, vol. I, Roma: Institutum Historicum S. I.
  288. Iparraguirre I. 1973, Historia de la práctica de los Ejercicios espirituales de san Ignacio de Loyola, vol. III, Roma: Institutum Historicum S. I.
  289. Januensis. Beatificationis et Canonizationis Venerabilis Servae Dei Mariae Victoriae de Furnariis Strata, fundatricis monialium coelestium 1729-1828, Romae: ex typographia Rev. Camerae Apostolicae.
  290. Jedin H. 1957, Riforma cattolica o Controriforma? Tentativo di chiarimento dei concetti con riflessioni sul Concilio di Trento, Brescia: Morcelliana.
  291. Koorn F.W.J. 1986, Women without Vows. The case of the Beguines and the Sisters of Common Life in the Northern Netherlands, in E. Schulte van Kessel (ed.), Women and men in spiritual culture XIV-XVII Centuries: A Meeting of South and Noth, The Hague: Staatsuitgeverij, pp. 135-147. DOI: 10.1163/002820386x00894
  292. Kuckhoff J. 1932, Das Mädchenschulwesen in den Ländern am Rhein im 17. und 18. Jahrhundert, «Zeitschrift für Geschichte der Erziehung und des Unterrichts», XXII, pp. 1-35.
  293. Laven M. 2004, Monache: vivere in convento nell’età della Controriforma, Bologna: Il Mulino.
  294. Laven M. 2006, Encountering the Counter-Reformation, «Renaissance Quarterly», LIX (3), pp. 706-720. DOI: 10.1353/ren.2008.0398
  295. Lazar L.G. 2005, Working in the Vineyard of the Lord: Jesuit Confraternities in Early Modern Italy, Toronto: University of Toronto Press. DOI: 10.3138/9781442683679
  296. Le ambiguità del martirio: violenza, testimonianza, propaganda 2018, «Rivista di Storia del Cristianesimo», 2.
  297. Le Bourgeois M.-A. 2003, Les Ursulines d'Anne de Xainctonge (1606): contribution à l'histoire des communautés religieuses féminines sans clôture, Saint-Étienne: Publications de l’Université de Saint-Étienne.
  298. Ledóchowska T. 1967-1968, Angèle Merici et la Compagnie de Ste-Ursule à la lumiere des documents, 2 voll., Roma-Milano: Àncora.
  299. Ledóchowska T. 1980, Orsoline, in DIP, vol. VI, coll. 834-857.
  300. Leitner J. 1869, Geschichte der Englischen Fräulein und ihrer Institute seit ihrer Gründung bis auf unsere Zeit, Regensburg: Manz.
  301. Lemoine R. 1956, Le droit des Religieux du concile de Trente aux Instituts séculiers, Bruges: Desclée de Brouwer.
  302. Leone M. 2018, Segneri, Paolo, in DBI, vol. XCI.
  303. Lesage G. 1952, L’accession des congrégations à l’état religieux canonique, Ottawa: Editions de l’Université d’Ottawa.
  304. Leturia P. de 1936, Damas vascas en la formación y trasformación de Iñigo de Loyola, «Archivum Historicum Societatis Iesu», V, pp. 84-92.
  305. Leturia P. de 1941, Génesis de los ejercicios de San Ignacio y su influjo en la fundación de la Compañia de Jesús (1521-1540), «Archivum Historicum Societatis Iesu», X, pp. 16-59.
  306. Libowitz R. 1979, Virgins in the Service of Christ: The Dispute over an Active Apostolate for Women during the Counter-Reformation, in R. Rosemary, E. McLaughlin (eds.), Women of Spirit: Female leadership in the Jewish and Christian traditions, New York: Simon & Schuster, pp. 131-152.
  307. Lirosi A. 2010, Le doti monastiche. Il caso delle monache romane nel Seicento, «Geschichte und Region/Storia e regione», XIX (1), pp. 51-71.
  308. Lirosi A. 2016-17, Case sante e semireligiose in Italia tra XVI e XVIII secolo, «Chiesa e Storia», VI-VII, pp. 57-75.
  309. Litterae Societatis Iesu duorum annorum MDLXXXVI et MDLXXXVII 1589, Romae: In Collegio eiusdem Societatis.
  310. Lorenzini L. 1996, La Chiesa di Santa Chiara, «QB – Quaderni della Biblioteca: periodico di arte, cultura e storia della città», 2, pp. 247-248.
  311. Lorenzoni A.M. 1987, Una cerimonia di vestizione al Nobile Collegio delle Vergini di Gesù di Castiglione delle Stiviere, «Civiltà Mantovana», XVI.
  312. Lottin A. 1981, Réforme catholique et instruction des filles pauvres: les filles de Sainte Agnès et leur mise en cause à Rome dans l’affaire des ‘Jésuitesses’ (1569-1645), in J. Viguerie, Les religieuses enseignantes, XVIe-XXe siècles, Angers: Université d’Angers, pp. 51-60
  313. Lussana F. 1990, Il concetto di uguaglianza e il dibattito sulla donna nella Francia prerivoluzionaria e in Italia, «Studi Storici», XXXI (2), pp. 437-455.
  314. Lux-Sterritt L. 2005, Redefining Female Religious Life: French Ursulines and English Ladies in Seventeenth-Century Catholicism, Aldershot: Ashgate. DOI: 10.4324/9781315245102
  315. Macchietti S.S. 1994, Eleonora Ramirez Montalvo per il rinnovamento dell’educazione femminile nel ‘600, in C. Desinan, B. Grassilli (eds.), Educazione, scuola e formazione docente, Udine: Del Bianco Editore, pp. 201-212.
  316. Makowski E. 1997, Canon law and cloistered women. Periculoso and its commentators, 1298-1545, Washington: The Catholic University of American press.
  317. Malena A., Solfaroli Camillocci D. 1998, La direzione spirituale delle donne in età moderna. Percorsi della ricerca contemporanea, «Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento», XXIV, pp. 439-460.
  318. Mancino M. 2000, Licentia confitendi. Selezione e controllo dei confessori a Napoli in età moderna, Roma: Edizioni di Storia e Letteratura.
  319. Mantini S. 2020, La quiete di Apollonia. Religiosità femminile e spazi di devozione nell’Italia del Seicento, Milano: EDUCatt.
  320. Marcocchi M. 1966, La riforma dei monasteri femminili a Cremona. Gli atti inediti della visita del vescovo Cesare Speciano (1599-1606), Cremona: Athenaeum Cremonese.
  321. Marcocchi M. 1974, Le origini del Collegio della Beata Vergine di Cremona, istituzione della Riforma Cattolica (1610), Cremona: Linograf.
  322. Marcocchi M. 1983, Esperienze di vita consacrata femminile nel mondo tra ‘500 e ‘600 (Italia e Francia), in Actes du Colloque International d’Etudes Vincentiennes, Paris 25-26 septembre 1981, Roma: Edizioni Vincenziane, pp. 18-41.
  323. Marcocchi M. 1990, I Gonzaga di Castiglione delle Stiviere: vicende pubbliche e private del casato di san Luigi, s.l.: Rotary club Castiglione delle Stiviere e Alto Mantovano.
  324. Marcocchi M. 2005, Cultura e spiritualità agli albori dell’età moderna, in Id., Spiritualità e vita religiosa tra Cinquecento e Novecento, Morcelliana: Brescia, pp. 47-63
  325. Marcocchi M. 2009, Prolusione, in G. Belotti, X. Toscani (a cura di), La sponsalità dai monasteri al secolo: la diffusione del carisma di Sant’Angela nel mondo, Atti del Convegno internazionale di studi (Brescia-Desenzano, 22-25 novembre 2007), Brescia: Centro Mericiano, pp. 33-44.
  326. Marcora C. 1961, Niccolò Ormaneto Vicario di S. Carlo (giugno 1564-giugno 1566), «Memorie storiche della diocesi di Milano», VIII, pp. 209-590.
  327. Mariae Ward fundatricis Instituti B. Mariae Virginis († 1645). Positio super vita, virtutibus et fama sanctitatis 1994, 6 voll., Romae,
  328. Mariani L., Tarolli E., Seynaeve M. 1986, Angela Merici. Contributo per una biografia, Milano: Àncora.
  329. Marsille H. 2001, Huby, Vincent, in DHCJ, vol. II, pp. 1962-1963.
  330. Martínez de la Escalera J. 2005, Mujeres jesuiticas y mujeres jesuitas, in J.A. de Freitas (a cura di), A Companhia de Jesus na Península Ibérica nos sécs. XVI e XVII: espiritualidade e cultura, Carvalho, 2 voll., Oporto: Centro Inter-Universitário de História de Espiritualidade de Universidade do Porto, pp. 369-383.
  331. Marzola M. 1976-1978, Per la storia della Chiesa ferrarese nel secolo XVI (1497-1590), 2 voll., Torino: Internazionale.
  332. Masini A. 1666, Bologna perlustrata, vol. I, In Bologna: per l’erede di Vittorio Benacci.
  333. Mateos F. 1956, Personajes femeninos en la hìstoria de S. Ignacio, «Razón y Fe», CLIII, pp. 395-418.
  334. Mazzacane A. 1990, De Luca, Giovanni Battista, in DBI, vol. XXXVIII.
  335. Mazzonis Q. 1998, Un’istituzione religiosa al femminile: per un’analisi della regola della Compagnia di Sant’Orsola tra Angela Merici e Carlo Borromeo (1535-1582), «Trimestre», XXX (3-4), pp. 469-488.
  336. Mazzonis Q. 2007, Spirituality, gender, and the self in Renaissance Italy: Angela Merici and the Company of St. Ursula (1474-1540), Washington: The Catholic University of America Press. DOI: 10.2307/j.ctt284v0h
  337. Mazzonis Q. 2014, Donne devote nell’Italia post-tridentina: il caso delle Compagnie di Sant’Orsola, «Rivista di Storia della Chiesa in Italia», 2, pp. 349-385.
  338. Mazzonis Q. 2016, The Company of St. Ursula in Counter-Reformation Italy, in A. Weber (ed.), Devout Laywomen in the Early Modern World, London-New York: Routledge, pp. 48-68.
  339. Mazzonis Q. 2018, The Council of Trent and Women’s Active Congregations in Italy, in The Council of Trent: Reform and Controversy in Europe and Beyond (1545-1700), vol. II, Göttingen: Vandenhoeck & Ruprecht, pp. 191-217. DOI: 10.13109/9783666551086.191
  340. Mazzonis Q. 2020a, Riforme di vita cristiana nel Cinquecento italiano, Soveria Mannelli: Rubbettino.
  341. Mazzonis Q. 2020b, Battista Carioni da Crema (c.1460-1534) and the ‘Third Life’: Visions of Reform in Early Sixteenth-Century Italy, «The English Historical Review», CXXXV, pp. 303-336. DOI: 10.1093/ehr/ceaa066
  342. Mazzonis Q. 2021, Donne devote e riforma della vita christiana nell’Italia del Cinquecento, in A. Ricci (a cura di), Donne e sacro, Roma: Viella, pp. 147-172.
  343. Mc Donnel E.W. 1954, The Beguines and Beghards in medieval culture, with special emphasis on the belgian scene, New Brunswick: Rutgers University Press.
  344. McIver K. A. 2006, Women, Art and Architecture in Northern Italy, 1520-1580. Negotiating Power, Abingdon-New York: Routledge. DOI: 10.4324/9781315233659
  345. Medioli F. 1990, L’«inferno monacale» di Arcangela Tarabotti, Torino: Rosenberg & Sellier.
  346. Medioli F. 1994, Monacazioni forzate: donne ribelli al loro destino, «Nuova Clio», XXX, pp. 431-454.
  347. Medioli F. 1997, La clausura delle monache nell’amministrazione della congregazione romana sopra i regolari, in G. Zarri (a cura di), Il Monachesimo femminile in Italia dall’alto medioevo al secolo XVII. A confronto con l’oggi, Negarine di San Pietro in Cariano: Il Segno dei Gabrielli Editori, pp. 249-282.
  348. Medioli F. 1999, Lo spazio del chiostro: clausura, costrizione e protezione nel XVII secolo, in S. Seidel Menchi, A.J. Schutte, T. Kuehn (a cura di), Tempi e spazi di vita femminile tra medioevo ed età moderna, Bologna: Il Mulino, pp. 353-373.
  349. Meiwes R. 2011, Von Ostpreussen in die Welt: die Geschichte der ermländischen Katharinenschwestern (1772-1914), Paderborn: Ferdinand Schöningh.
  350. Melzio F. 1631, Della vita ammirabile della b. m. Maria Vittoria Fornari, Genova.
  351. Memorie di Scipione de Ricci, vescovo di Prato e Pistoia, scritte da lui medesimo e pubblicate con documenti da Agenore Gelli 1865, Firenze: Le Monnier.
  352. Menestò E. (ed.) 1996, Le terziarie francescane della beata Angelina: origine e spiritualità, Atti del convegno di studi (Foligno, 13-15 luglio 1995), Spoleto: Centro Italiano di Studi sull’Alto Medioevo.
  353. Menniti Ippolito A. 2019, Congregazione dei Vescovi e Regolari e la Chiesa in Italia, in Dizionario storico-tematico la Chiesa in Italia, vol. I, Roma: Associazione italiana dei professori di Storia della Chiesa (ed. online).
  354. Menochio G. 1599, Consiliorum sive responsorum, vol. X, Francofurti: haeredum Andreae Wecheli et Ian. Gymnici.
  355. Merlo G.G. 1993, Intorno a frate Francesco: quattro studi, Milano: Edizioni Biblioteca Francescana.
  356. Merola A. 1961, Androzi, Fulvio, in DBI, vol. III.
  357. Mezzadri L. 2013, San Francesco di Sales e santa Francesca Romana alle origini della Visitazione, in A. Bartolomei Romagnoli, G. Picasso (a cura di), La canonizzazione di Santa Francesca Romana. Santità, cultura e istituzioni a Roma tra Medioevo ed età moderna, Atti del Convegno internazionale (Roma, 19-21 novembre 2009), Firenze: Edizioni del Galluzzo, pp. 215-229.
  358. Michelini V. 1983, I barnabiti: chierici regolari di S. Paolo alle radici della congregazione, 1533-1983, Milano: NED.
  359. Mir M. 1913, Historia interna documentada de la Compañia de Jesús, vol. II, Madrid: Martin.
  360. Miura Andrades J.M. 1991, Formas de vida religiosa femenina en la Andalucía medieval, emparedadas y beatas, in Á. Muñoz, M. Graña (coord.), Religiosidad femenina: expectativas y realidades (ss. VIII a XVIII), Madrid: Asociación Cultural Al-Mudayna, , pp. 139-164.
  361. Modesti A. 2005, Elisabetta Sirani. Una virtuosa del Seicento bolognese, Bologna: Compositori.
  362. Molina J. M. 2013, To Overcome Oneself. The Jesuit Ethic and Spirit of Global Expansion, 1520-1767, Berkeley-Los Angeles: University of California Press. DOI: 10.1525/9780520955042
  363. Monducci E., Pirondini M. (a cura di) 1976, Mostra di Lorenzo Franchi (1565-1632), Reggio Emilia: s.e.
  364. Mongini G. 1998, Scrittura mistica e direzione spirituale tra francescani e gesuiti nelle opere di Brigida Morello di Gesù, «Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento», XXIV, pp. 479-530.
  365. Mongini G. 2001, Dal combattimento spirituale alle fondazioni carismatiche. Pratiche religiose e sacralizzazione del potere in Italia nell’età delle Paci di Westfalia, «Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento», XXVII, pp. 315-347.
  366. Mongini G. 2007a, Il direttore spirituale nell’età moderna come mediatore religioso. Problemi e riflessioni, in S. Boesch Gajano, E. Pace (eds.), Donne tra saperi e poteri nella storia delle religioni, Brescia: Morcelliana, pp. 342-376.
  367. Mongini G. 2007b, Religione carismatica e direzione spirituale dall’apogeo alla crisi. Le agiografie di Brigida Morello di Gesù (1610-1679) tra Seicento e Settecento, in M. Catto, R. M. Parrinello, I. Gagliardi (a cura di), Agiografia e direzione spirituale. Dalle biografie classiche alle vite dei santi dell’età moderna, Alessandria: Edizioni dell’Orso, pp. 335-387.
  368. Mongini G. 2012, Poteri carismatici e dottrine di perfezione. Brigida Morello di Gesù (1610-1679): un’esperienza di santità nel Seicento italiano, Alessandria: Edizioni dell’Orso.
  369. Mongini G. 2016, Maschere dell’identità. Alle origini della Compagnia di Gesù, Roma: Edizioni di Storia e Letteratura.
  370. Monson C.A. 2010, Nuns behaving badly: Tales of Music, Magic, Art, and Arson in the convents of Italy, Chicago-London: The University of Chicago Press.
  371. Montagna D. M. 1968, Monasteri e monache dei Servi nel Cinquecento. Documentazione dai registri dei priori generali degli anni 1560-1567, «Moniales Ordinis Servorum», VI, pp. 14-25
  372. Montagna D. M. 1971a, Catalogo di luoghi delle religiose dei Servi negli appunti di viaggio di fra Arcangelo Giani (1610-1613), «Moniales Ordinis Servorum», IX, pp. 14-21.
  373. Montagna D. M. 1971b, Schede per le mantellate dei Servi tra Cinque e Ottocento, «Moniales Ordinis Servorum», IX, pp. 23-35.
  374. Montagna D. M. 1972, Presenze femminili nel santoriale dei Servi, secondo il “Diario sagro” di fra Placido Maria Bonfrizieri (1723), «Moniales Ordinis Servorum», X, pp. 15-34.
  375. Montagna D.M. 1976, Dimesse della Madonna, Figlie di Maria Immacolata, in DIP, vol. III, coll. 503-505.
  376. Monteiro M. 1996, Geestelijke maagden: leven tussen klooster en wereld in Noord Nederland gedruende de zeventiende eeuw, Hilversum: Verloren.
  377. Monti A. 1914, La Compagnia di Gesù nel territorio della provincia torinese, vol. I, Chieri: Tip. M. Ghirardi.
  378. Monti A. 1915, La Compagnia di Gesù nel territorio della provincia torinese, vol. 2, Chieri: Tip. M. Ghirardi.
  379. Morales S. 1578, Vita, et morte della serenissima prencipessa di Parma, et Piacenza, In Bologna: per Alessandro Benacci.
  380. Moretti N. 2001, Il collegio dei gesuiti di Ponte in Valtellina, Sondrio: Società storica valtellinese.
  381. Morigia P. 1592, Conversione, vita essemplare, e beato fine dell’ill. Lodovica Torella contessa di Guastalla, fondatrice del monasterio delle monache di S. Paolo, In Bergamo: per Comino Ventura.
  382. Morigia P. 1599, Tesoro precioso de’ milanesi, nel quale si raccontano tutte l’opere di carità Christiana, e limosine, che si fanno nella Città di Milano, Milano: Gratiano Ferioli.
  383. Moroni G. 1842, Dizionario di erudizione storico-ecclesiastica da S. Pietro sino ai nostri giorni, vol. XVII, Venezia: Dalla Tipografia Emiliana.
  384. Mostaccio S. (a cura di) 2010, Genre et identités aux Pays-Bas méridionaux. L’éducation religieuse des femmes après le concile de Trente, Louvain-la-Neuve: Academia Bruylant.
  385. Mostaccio S. 2014, Early modern Jesuits between obedience and conscience during the Generalate of Claudio Acquaviva (1581-1615), Farnham-Burlington: Ashgate.
  386. Motta F. 2005, Bellarmino. Una teologia politica della Controriforma, Brescia: Morcelliana.
  387. Muñoz Fenández Á. 1994, Beatas y santas neocastellanas: ambivalencias de la religión y políticas correctoras del poder (ss. XIV-XVII), Madrid: Universidad Complutense de Madrid.
  388. Myscofski C.A. 2013, Amazons, Wives, Nuns, and Witches: Women and the Catholic Church in Colonial Brazil, 1500-1822, Austin: University of Texas Press.
  389. Nadal J. 1883, Scholia in Constitutiones et declarationes S.P. Ignatii nunc primum in lucem edita, Prato.
  390. Negri Ciriaco F. 1638, Controversiarum forensium, vol. III, Cremonae: Apud Marc’Antonium Belpierum.
  391. Nigaglioni M.-E., Curie P. 2005, Propos autour d’un inventaire: quelques peintures italiennes à Bastia, «In Situ» (online), VI. DOI: https://doi.org/10.4000/insitu.9126. DOI: 10.4000/insitu.9126
  392. Norberg K. 1988, The Counter Reformation and Women: Religious and Lay, in J. W. O’Malley (ed.), Catholicism in Early Modern History. A Guide to Research, St. Louis: Center for Reformation Research, pp. 133-146.
  393. Nordio A. 1994, Presenze femminili nella nascita dell’ospedale degli incurabili di Venezia, «Regnum Dei», CXX, pp. 11-39.
  394. Nordio M. 1993, Un’inconsueta figura di donna nel XVI secolo: Isabella Josa de Cardona (1491-1564), «Archivi e storia. Rivista dell’Archivio di Stato di Vercelli», IX-X, pp. 153-179.
  395. Novi Chavarria E. 2007, L’educazione delle donne tra controriforma e riforme, «Annali di Storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche», XIV, pp. 17-28.
  396. Novi Chavarria E. 2018, Domestic religion and connected Spaces: Isabella della Rovere, Princess of Bisignano (1552–1619), in M. Corry, M. Faini, A. Meneghin (eds.), Domestic devotions in early modern Italy, Leiden-Boston: Brill, pp. 139-162. DOI: 10.1163/9789004375871_008
  397. Nubola C. 1996, Visite pastorali fra Chiesa e Stato nei secoli XVI e XVII, in P. Prodi, W. Reinhard (a cura di), Il concilio di Trento e il moderno, Bologna: Il Mulino.
  398. Nuntiaturberichte aus Deutschland 1560-1572 1914, part. II, vol. IV, Wien: Alfred Hölder.
  399. O’Brien S. 2014, With a mother’s imagination: Ignacian spirituality in the Society of the Holy Child Jesus (1846-1879), in S. Mostaccio, M. Caffiero, J. De Maeyer, P.-A. Fabre, A. Serra (a cura di), Échelles de pouvoir, rapports de genre. Femmes, jésuites et modèle ignatien dans le long XIXe siècle, Louvain-la-Neuve: Presses universitaires de Louvain, pp. 197-215.
  400. O’Gorman T.H. 1971, Jesuit obedience from life to law. The development of the Ignatian idea of obedience in the Jesuit Constitutions 1539-1556, Manille: Loyola House of Studies.
  401. O’Malley J. W. 1999, I primi gesuiti, Milano: Vita e Pensiero.
  402. O’Neill C., Viscardi C. 2001, Pio V, in DHCJ, vol. III, pp. 2973-2974.
  403. O’Reilly T. 2017, Melchor Cano and the spirituality of St. Ignatius Loyola: The Censura y parecer contra el Instituto de los Padres Jesuitas, «Journal of Jesuit Studies», IV (3), pp. 365-394. DOI: 10.1163/22141332-00403001
  404. O’Sullivan P. 2001, Congregaciones Marianas, in DHCJ, vol. I, pp. 914-918.
  405. Olivares E. 2001, Institutum, 12. Instrucciones, in DHCJ, vol. III, p. 2047.
  406. Omaechevarría I. 1954, Religiosas docentes, hospitalarias y misioneras a fines de la edad media, «Revista Española de Derecho Canónico», IX, pp. 989-1003.
  407. Onstenk N. 1950, De constitutione S. Pii V «Circa Pastoralis» super clausura monialium et tertiarium, «Periodica de re morali, canonica, liturgica», XXXIX, pp. 317-363.
  408. Ordenes de la Casa de las Virgines, Hjas de Soldados Spanoles, officiales, y gente de guerra de la Magestad Catholica en Stato de Milan 1612, In Milano: Per Giacomo Ardizzoni, et Gio. Battista Rossi.
  409. Ordine e modo di ricevere al stabilimento le Vergini della Congregatione della Santissima Vergine Maria in Arona, Dal Molto Rever. Deputato da Monsig. Arcivescovo 1637, Mediolani: Philippum Ghisulphium.
  410. Ordine et Cerimonie che si fanno con le Vergini che vogliono entrar nella Compagnia di S. Orsola di Brescia s.d., in Brescia: per Damiano Turlino.
  411. Ordini e regole del Collegio delle Vergini della Madonna Santissima. Eretto in Cremona da Monsig. Illustriss. e Reverendissimo Gio. Battista Brivio Vescovo di detta Città, a beneficio publico 1618, In Cremona.
  412. Ordini et regole del Collegio delle Vergini della Madonna Santissima. Eretto da Monsig. Illustriss. et Reverendissimo Gio. Battista Brivio Vescovo di Cremona, a beneficio pubblico 1612, In Cremona: appresso Christoforo Draconi e Barucino Zanni.
  413. Orlandi G. 1991, L’assistenza religiosa alle donne a Napoli nella prima metà del ‘700, «Campania Sacra», XXII, pp. 323-350.
  414. Padberg J.W. 2009, Los jesuitas y las mujeres, las mujeres y los jesuitas, «Manresa», LXXXI, pp. 59-74
  415. Paganella M. 1994, Cinzia, Olimpia e Gridonia Gonzaga. Profilo storico del collegio delle Vergini di Gesù di Castiglione delle Stiviere, Castiglione delle Stiviere: Cassa rurale artigiana di Castel Goffredo.
  416. Pagano E. 2007, Un’istituzione assai longeva. L’educandato femminile nel monastero di San Carlo in Como (secoli XVI-XIX), «Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche», XIV, pp. 119-140.
  417. Pagano S. 1997, La condanna delle opere di Fra’ Battista da Crema, «Barnabiti Studi», XIV, pp. 221-310.
  418. Paoli M.P. 2016, Ricasoli, Pandolfo, in DBI, vol. LXXXVII.
  419. Paolocci C. (a cura di) 1995, Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, numero unico di «Quaderni Franzoniani», VIII (2).
  420. Papale A. 1995, La casa di probazione di Arona, in B. Signorelli, P. Uscello (a cura di), La Compagnia di Gesù e la società piemontese. Le fondazioni del Piemonte orientale, Vercelli: Gallo Arti Grafiche, pp. 249-285.
  421. Parente U. 1997, Aspetti della confessione dei peccati nella Compagnia di Gesù a Napoli tra XVI e XVII secolo, in B. Ulianich (a cura di), Ricerche sulla confessione dei peccati a Napoli tra ‘500 e ‘600, Napoli: La Città del Sole, pp. 131-176.
  422. Parisse M. 1975, Canonichesse secolari, in DIP, vol. II, coll. 41-45.
  423. Paschini P. 1925, La beneficenza in Italia e le «Compagnie del Divino Amore» nei primi decenni del Cinquecento. Note storiche, Roma: Editrice F.I.U.C.
  424. Passerini L. 1853, Storia degli stabilimenti di beneficienza e d’istruzione elementare gratuita della città di Firenze, Firenze: Le Monnier.
  425. Pastor L. von 1927, Storia dei papi dalla fine del Medio Evo, vol. VI , Roma: Desclée & C.
  426. Pastor L. von 1961, Storia dei papi dalla fine del Medio Evo, vol. XIII, Roma: Desclée & C.
  427. Pastore S. 2003, Il vangelo e la spada. L’inquisizione di Castiglia e i suoi critici (1460-1598), Roma: Edizioni di Storia e Letteratura.
  428. Pastore S. 2005, La “svolta antimistica di Mercuriano”: i retroscena spagnoli, «Dimensioni e problemi della ricerca storica», I, pp. 81-93. DOI: 10.7376/72450
  429. Pásztor L. 1970, Guida delle fonti per la storia dell’America Latina negli archivi della Santa Sede e negli archivi ecclesiastici d’Italia, Città del Vaticano: Archivio Vaticano.
  430. Patri Petri de Ribadeneira Societatis Jesu sacerdotis. Confessiones, Epistolae alique scripta inedita 1920, t. I, Madrid: La Editorial Ibérica.
  431. Patrizi E. 2015, Pastoralità ed educazione. L'episcopato di Agostino Valier nella Verona post-tridentina (1565-1606), Milano: Franco Angeli.
  432. Pavone S. 2005, The Wily Jesuits and the Monita Secreta: The Forged Secret Instructions of the Jesuits: Myth and Reality, Saint Louis: Institute of Jesuit Sources.
  433. Pavone S. 2010, Gesuiti, Italia, in DSI, vol. II, pp. 665-669.
  434. Pavone S. 2011, I gesuiti in Italia 1548-1773, in S. Luzzatto, G. Pedullà, E. Irace (eds.), Atlante Storico della Letteratura Italiana, vol. II, Torino: Einaudi, pp. 359-373.
  435. Pavone S. 2019, Antigesuitismo, in Dizionario storico tematico. La Chiesa in Italia, I, Roma: Associazione Italiana dei Professori di Storia della Chiesa (ed. online).
  436. Pazzelli R., Temperini L. (a cura di) 1988, La ‘Supra Montem’ di Niccolò IV (1289): genesi e diffusione di una regola, Atti del V Convegno di studi francescani (Ascoli Piceno, 26-27 ottobre 1987), Roma: Franciscanum.
  437. Pederzani I. 1998, 1810: la soppressione degli ordini religiosi nel regno d’Italia. Il ministro per il Culto Giovanni Bovara e il problema dell’educazione superiore femminile, «Annali di Storia moderna e contemporanea», IV, pp. 97-120.
  438. Pedrini A. 1978, S. Francesco di Sales si ispira alla spiritualità di S. Francesca Romana, «Ephemerides Carmeliticae», XXIX (2), pp. 456-468.
  439. Pellegrini M. 2012, Religione e Umanesimo nel primo Rinascimento: da Petrarca ad Alberti, Firenze: Le Lettere.
  440. Pelliccia G. 1985, La scuola primaria a Roma dal secolo XVI al XIX. L’istruzione popolare e la catechesi ai fanciulli, nell’ambito della parrocchia e dello «Studium Urbis», da Leone X a Leone XII – 1513-1829, Roma: Edizioni dell’Ateneo.
  441. Perini A. 1834, I castelli del Tirolo colla storia delle relative antiche potenti famiglie, vol. I, Milano: Pirotta.
  442. Perotti G. 1991, Il monastero claustrale femminile della Presentazione in Morbegno (1675-1798), «Archivio Storico della Diocesi di Como», V, pp. 125-150.
  443. Pesce M.M. 2016, Jean-Pierre Médaille (1610-1669). Sulle tracce di un fondatore “nascosto”, Cuneo: Primalpe.
  444. Peverada E. 1974, Note sulle confraternite e luoghi pii a Ferrara dal 1574 al 1611, «Ravennatensia», IV, pp. 297-344.
  445. Pezzella S. 1979, Caterina Fischi Adorno, santa, in DBI, vol. XXII.
  446. Piatti P. 2016, Scrivere di sante a Milano nel Quattrocento: Veronica da Binasco e le Annunziate di Lombardia nella “fabula mistica” di Suor Benedetta, in A. Bartolomei Romagnoli, E. Paoli, P. Piatti, Angeliche visioni: Veronica da Binasco nella Milano del Rinascimento, Firenze: Edizioni del Galluzzo per la Fondazione Ezio Franceschini, pp. 283-326
  447. Picasso G. (a cura di) 1984, Una santa tutta romana. Saggi e ricerche nel VI centenario della nascita di Francesca Bussa dei Ponziani (1484-1984), Monte Oliveto Maggiore: Edizioni L’Ulivo.
  448. Pietro Leopoldo, Relazioni sul governo della Toscana, a cura di A. Salvestrini, vol. I, Firenze, Olschki, 1969.
  449. Pignatelli A.M. 1982, Il P. Virgilio Cepari, S.I. La formazione e la prima attività: 1582-1601, «Archvium Historicum Societatis Iesu», LI, pp. 3-44.
  450. Pignatelli A.M. 2001, Cepari, Virgilio, in DHCJ, vol. I, pp. 733-734.
  451. Pirri P. 1945, Il P. Achille Gagliardi, la Dama milanese, la riforma dello spirito e il movimento degli zelatori, «Archivum Historicum Societatis Iesu», XIV, pp. 1-72.
  452. Pirri P. 1959, L'interdetto di Venezia del 1606 e i Gesuiti: silloge di documenti con introduzione, Roma: Institutum Historicum S.I.
  453. Pirri P. 1960, Gagliardiana, «Archivum Historicum Societatis Iesu», XXIX, pp. 99-129.
  454. Poggiali C. 1763, Memorie storiche di Piacenza, vol. XI, Piacenza: Per Filippo G. Giacopazzi.
  455. Polanco J.A. de 1554, Breve directorium ad confessarii et confitentis munus rite obeundum, Lovanii: apud Ioan. de VVinghe.
  456. Pons Fuster F. 2019, Beatas: Mujeres espirituales valencianas en la Edad Moderna, Valencia: Publicacions de la Universitat de València.
  457. Ponzini D. 1999, Organizzazione ecclesiastica e vita religiosa, in Storia di Piacenza. Dai Farnese ai Borbone (1545-1802), vol. IV, Piacenza: Tip.Le.Co, pp. 207-264.
  458. Premoli O. 1910, Fra Battista da Crema secondo documenti inediti : contributo alla storia religiosa del secolo 16, Roma: Desclee e C.
  459. Premoli O. 1913, Storia dei Barnabiti nel Cinquecento, Roma: Desclée & C.
  460. Prodi P. 1957, San Carlo Borromeo e le trattative tra Gregorio XIII e Filippo II sulla giurisdizione ecclesiastica, «Rivista di Storia della Chiesa in Italia», XI, pp. 195-240.
  461. Prodi P. 1965, La crisi religiosa del XVI secolo. Riforma cattolica e Controriforma, Bologna: Ed. Pàtron.
  462. Prodi P. 1974, Vita religiosa e crisi sociale nei tempi di Angela Merici, in P. Prodi, T. Ledóchowska, B. Mariacci, Commemorazione del quinto centenario della nascita di S. Angela Merici, Brescia: Queriniana, pp. 5-26.
  463. Prodi P. 1998, Nel mondo o fuori dal mondo: la vocazione alla perfezione all’inizio dell’età moderna, in P. Prodi, G. Zarri, L. Mezzadri, D. Castenetto, Angela Merici. Vita della Chiesa e spiritualità nella prima metà del Cinquecento. Convegno di studi storici (Mascalucia, 21-22 luglio 1997), a cura di C. Naro, Caltanissetta-Roma: Salvatore Sciascia Editore, pp. 13-33
  464. Prosperi A. 1986, Dalle «divine madri» ai «padri spirituali», in E. Schulte van Kessel (a cura di), Women and Men in Spiritual Culture. XIV-XVII Centuries. A Meeting of South and North, The Hague: Netherlands Government Publishing Office, pp. 71-90
  465. Prosperi A. 1996, Tribunali della coscienza: inquisitori, confessori, missionari, Torino: Einaudi.
  466. Pullé P.L. 1875-1885, Storia e genealogia delle famiglie Vitalini e Borromei, estratto da F. Calvi (a cura di), Famiglie notabili milanesi. Cenni storici genealogici, Milano: Antonio Vallardi editore.
  467. Quadrio S. 1756, Dissertazioni critico-storiche intorno alla Rezia di qua dalle Alpi, oggi detta Valtellina, vol. III, In Milano: Nella stamperia della Società Palatina.
  468. Raccolta di notizie e documenti sulla fondazione, patrimonio e sviluppo e sulle riforme del R. Collegio della Guastalla in Milano 1881, Milano: Editrice F. Manini.
  469. Rahner H. 1968, Ignazio di Loyola e le donne del suo tempo, Milano: Edizioni Paoline.
  470. Ramos Medina M. (coord.) 1995, El monacato femenino en el imperio español: monasterios, beaterios, recogimientos, y colegios, memoria del II Congreso Internacional, Mexico: Condumex.
  471. Ranft P. 1994, A Key to Counter Reformation Women’s Activism: The Confessor-Spiritual Director, «Journal of Feminist Studies in Religion», X (2), pp. 7-26.
  472. Ranieri I. 1932, I vescovi della Corsica (Cap. V). Missioni e scuole di Gesuiti nell’Isola, «Archivio Storico di Corsica», VII (3), pp. 352-367.
  473. Rano B. 1974, Annunziate di Lombardia, in DIP, vol. I, coll. 664-667.
  474. Rapley E. 1990, The Dévotes: Women and Church in Seventeenth-Century France, Montreal-Kingston: McGill-Queens University Press.
  475. Rapp L. 1858, Königin Magdalena von Österreich, Stifterin des königlichen Stiftes zu Hall in Tirol, Innsbruck: Bereinsbuchdruckerei des Johann Auffchlager.
  476. Rebitsch R. 2003, Magdalena, Erzherzogin von Österreich, in Biographisch-Bibliographisches Kirchenlexikon (BBKL), vol. XXI, Nordhausen: Bautz, coll. 876-881.
  477. Redworth G. 2008, The She-Apostle. The Extraordinary Life and Death of Luisa de Carvajal, Oxford: Oxford University Press.
  478. Regola della Compagnia delle Vergini della Gloriosa Vergine, e Martire S. Orsola. Fatta per quelle giovani, le quali desiderano servir a Dio nello stato verginale stando nel secolo, e per quelle le quali per povertà, o per altri impedimenti non possono entrar in monasterij. Con li capitoli del governo, che debbono havere i governatori, e le governatrici di essa Compagnia 1585, In Milano: appresso Pacifico Pontio.
  479. Regola della Compagnia di S. Orsola di Brescia, di nuovo revista, corretta et confirmata da Monsignor illustrissimo Carlo cardinale di S. Prassede, arcivescovo di Milano et Visitatore Apostolico 1582, In Brescia: appresso Pietro Maria Marchetti.
  480. Regola della Compagnia di Santa Orsola fatta per quelle giovani le quali desiderano servire a Dio nel stato verginale stando nel secolo, le quali per povertà e per altri impedimenti non possono entrare nei Monasteri. Aggiuntovi i capitoli del governo, che hanno di havere i Governatori, e Governatrici di essa Compagnia 1567, In Milano: appresso Giovan Battista et fratelli da Ponte.
  481. Regole communi delle vergini di Giesù nel Collegio di Castiglione 1622, In Bologna: per Gio. Paolo Moscatelli.
  482. Regole della Compagnia delle figliuole della Madonna Santissima. Instituita da monsignor vescovo Speciano; e di nuovo reviste e stampate. Per ordine di Monsignor Illustriss. Gio. Battista Brivio vescovo di Cremona. Per la sua città e diocesi 1616, In Cremona: per gli heredi di Barucino Zanni.
  483. Regole della Compagnia delle vergini di S. Orsola di Modona 1620, I-II parte, In Modona: per Giulian Caffiani.
  484. Regole della Compagnia delle Vergini di S. Orsola riformate, arricchite e ristampate per ordine dell’Illustriss. e Reverendiss. Monsig. Gasparo Silingardi, vescovo di Modona 1603, In Modona: per Gio. Maria Verdi.
  485. Regole della Compagnia delle Vergini di Sant’Orsola instituite da Monsignor Giovanni Antonio Volpio in San Leonardo e confermate da Monsignor Giovanni Filippo Archinto vescovo di Como 1622, Como: Baldassarre Arcione.
  486. Regole della Compagnia delle Vergini di Santa Orsola, stampate per ordine del molto Ill. e R.mo Mons. Paolo Leone Vescovo di Ferrara 1587, In Ferrara: per Vittor. Baldini.
  487. Regole della Compagnia di S. Orsola eretta in Bologna da monsignore illustrissimo e reverendissimo Alfonso Paleotti arcivescovo di detta città 1608, Bologna: per Vittorio Benacci.
  488. Regole della Compagnia di Sant’Orsola eretta in Reggio e di nuovo riformata da monsig. ill.mo e reverendiss. sig. co. Claudio Rangoni vescovo di detta Città e prencipe 1611, In Reggio: per Flavio e Flaminio Bartoli.
  489. Regole delle monache della presentatione della B. Vergine nel Monastero di S. Ambrosio in Como. Instituite, e confirmate dall’Eminentiss., e Revendiss. Sig. Cardinale Carlo Cieri Vescovo di Como, e Conte 1690, In Como: per li Heredi di Paolo Antonio Caprani.
  490. Regole delle sagre Vergini della Congregazione… Ristampate ed accresciute con l’approvazione dell’eminentissimo sig. Card. Benedetto Odescalchi Arcivescovo di Milano. Sotto il patrocinio dell’illustrissima ed eccellentissima sig. Contessa D. Camilla Barberina Borromea Protettrice della medesima Congregazione 1720, In Milano: per li Fratelli Sirtori.
  491. Regole delle Suore della Presentazione di Morbegno 1689, Milano: Per Carlo Antonio Malatesta.
  492. Regole e Statuti per la Congregazione della Dottrina Cristiana nella Città e Diocesi di Parma 1596, In Parma: Erasmo Viotti.
  493. Regole per la congregatione delle figliuole della Madonna Santissima instituita in Arona dall’Illustrissima Signora Contessa Margherita Trivultia Borromea, L’Anno MDXC 1653, In Milano: Nella Stampa Archiepiscopale.
  494. Rehm G. 1985, Die Schwestern vom gemeinsamen Leben im nordwestlichen Deutschland, Berlin: Duncker & Humblot.
  495. Rehm G. 1992, Aspekte der Wirtschaftstätigkeit der Schwestern vom gemeinsamen Leben im 15. Jahrhundert, in K. Elm (a cura di), Erwerbspolitik und Wirtschaftsweise mittelalterlicher Orden und Kloster, Berlin: Duncker & Humblot, pp. 249-266.
  496. Reites J.W. 1992, Ignatius and Ministry with Women, «The Way», supplemento, LXXIV, pp. 7-19.
  497. Rhodes E. 2000, This Tight Embrace: Luisa de Carvajal y Mendoza (1566-1614), Milwaukee: Marquette University Press.
  498. Rhodes E. 2006, Join the Jesuits, See the World: Early Modern Women in Spain and the Society of Jesus, in J.W. O’ Malley, G.A. Bailey, S.J. Harris, T.F. Kennedy (eds.), The Jesuits II. Cultures, Sciences and the Arts. 1540-1773, Toronto: University of Toronto Press, pp. 39-49. DOI: 10.3138/9781442681552-008
  499. Ricci G. 1996, Povertà, vergogna, superbia: i declassati fra Medioevo e età moderna, Bologna: Il Mulino.
  500. Rinieri I. 1934, I Vescovi della Corsica, «Archivio Storico di Corsica», X, pp. 539-564.
  501. Risso P. 1989, Angela Maria Sordi fondatrice delle suore della Purificazione, Genova: Edisma.
  502. Rocca G. (a cura di) 2000, La sostanza dell’effimero: gli abiti degli ordini religiosi in Occidente, Roma: Edizioni Paoline.
  503. Rocca G. 1975a, Congregazione, in DIP, vol. II, coll. 1465-1466.
  504. Rocca G. 1978a, Maestre Pie Filippini, in DIP, vol. V, coll. 828-831.
  505. Rocca G. 1978b, Maestre Pie Venerini, in DIP, vol. V, coll. 835-840.
  506. Rocca G. 1985, Le nuove fondazioni religiose femminili in Italia dal 1800 al 1860, in Problemi di storia della Chiesa. Dalla Restaurazione all’Unità d’Italia, Napoli: Edizioni Dehoniane, pp. 107-192.
  507. Rocca G. 1988, Santa Caterina Vergine e Martire, Suore di, in DIP, vol. VIII, coll. 642-644.
  508. Rocca G. 1992, Donne religiose. Contributo a una storia della condizione femminile in Italia nei secoli XIX-XX, «Claretianum», XXXII, pp. 5-320.
  509. Rocca G. 1995, Conservatorio ed educandato nell’Ottocento italiano, «Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche», II, pp. 50-101.
  510. Rocca G. 1997, Stabilità. II. La stabilità negli istituti di voti semplici e nelle società di vita apostolica, in DIP, vol. IX, coll. 115-116.
  511. Rocca G. 2003, La comunità semi-religiosa, in DIP, vol. X, col. 719.
  512. Rocca G. 2004, Le difficoltà delle origini. Le Figlie del Sacro Cuore di Gesù tra Sorelle della Sacra Famiglia, Orsoline non claustrali, Figlie della Carità Canossiane, Suore di San Giuseppe, Dame del Sacro Cuore e “proprio spirito”, «Claretianum», XLIV, pp. 155-250.
  513. Rocca G. 2007, Gesuiti, Gesuitesse e l’educazione femminile, «Annali di storia dell’educazione e delle istituzioni scolastiche», XIV, pp. 65-75.
  514. Rocca G.1975b, Congregazione secolare, in DIP, vol. II, coll. 1586-1587.
  515. Roccasalvo J. L. 2003, Ignatian Women Past and Future, «Review for Religious», LXII (1), pp. 38-62.
  516. Romeo G. 1977-1978, Una «simulatrice di santità» a Napoli nel ‘500: Alfonsina Rispola, «Campania Sacra», VIII-IX, pp. 159-218.
  517. Romeo G. 1997, Ricerche su confessione dei peccati e Inquisizione nell’Italia del Cinquecento, Napoli: La Città del Sole.
  518. Romeo G. 1998, Esorcisti, confessori e sessualità femminile nell’Italia della Controriforma. A proposito di due casi modenesi del primo Seicento, Firenze: Le Lettere.
  519. Romeo G. 1999, Note sui confessori di monache nella Napoli moderna, in G. Luongo (a cura di), Munera parva. Studi in onore di Boris Ulianich, vol. II, Napoli: Fridericiana editrice universitaria, pp. 379-396.
  520. Romeo G. 2003, La Congregazione dei Vescovi e dei Regolari e i visitatori apostolici nell’Italia post-tridentina: un primo bilancio, in M. Sangalli (a cura di), Per il Cinquecento religioso italiano. Cero, cultura e società, vol. II, Roma: Edizioni dell’Ateneo, pp. 607-614.
  521. Rosa M. 1991, La religiosa, in R. Villari (a cura di), L’uomo barocco, Roma-Bari: Laterza, pp. 219-267.
  522. Rosi M. (ed.) 1892, Il Barro di Paolo Foglietta. Commedia del secolo XVI, «Atti della Società ligure di storia patria», XXV (2), pp. 219-495.
  523. Rosignoli C. G. 1685, Notizie memorabili degli Esercizi spirituali di S. Ignazio fondatore della Compagnia di Giesù, In Milano: Per Federico Agnelli.
  524. Rosignoli C.G. 1682, Vita, e virtù della M. Nicolina Rezzonica primogenita dell’insigne Monistero di S. Leonardo in Como sotto il Titolo, e la Protettione di S. Orsola V. e M., In Como: Nella Stampa di Paolo Antonio Caprani.
  525. Rosignoli C.G. 1686, Vita e virtù della contessa di Guastalla Lodovica Torella nominata poi Paola Maria, fondatrice dell’insigne monistero di S. Paolo, e del Regio Collegio di Maria Vergine detto della Guastalla, In Milano: Nella Stampa di Giuseppe Marelli.
  526. Rossi S. 1995, Maestre Pie Venerini, in C. Paolocci (a cura di), Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, numero unico di «Quaderni Franzoniani», VIII (2), pp. 131-136.
  527. Rovelli G. 1803, Storia di Como, vol. III/2, Como: dalle stampe di Carl’Antonio Ostinelli impressore dipartimentale.
  528. Ruiz Jurado M. 1970, San Juan de Ávila y la Compañía de Jesús, «Archivum Historicum Societatis Iesu», XL, pp. 153-172.
  529. Ruiz Jurado M. 2001a, Congregaciones religiosas: beaterios, in DHCJ, vol. I, pp. 920-921.
  530. Ruiz Jurado M. 2001b, Institutum, 10. Reglas de la CJ, in DHCJ, vol. III, pp. 2045-2047.
  531. Ruiz Jurado M. 2001c, Madrid, Cristóbal (Sánchez) de, in DHCJ, vol. III, pp. 2464-2465.
  532. Ruiz Jurado M. 2001d, Negrone (Nigronus), Giulio, in DHCJ, vol. III, pp. 2806-2807.
  533. Ruiz Jurado M. 2001e, Ribadeneira, Pedro de, in DHCJ, vol. IV, pp. 3345-3346.
  534. Rurale F. 1992, I gesuiti a Milano: religione e politica nel secondo Cinquecento, Roma: Bulzoni.
  535. Rurale F. 2004, Questioni di politica ecclesiastica fra Roma e Milano, «Studia Borromaica», XVIII, pp. 63-95.
  536. Rusconi R. 2002, L’ordine dei peccati. La confessione tra Medioevo ed età moderna, Bologna: Il Mulino.
  537. Russell C. 2022, Being a Jesuit in Renaissance Italy: Biographical Writing in the Early Global Age, Cambridge (MA): Harvard University Press. DOI: 10.2307/j.ctv2cw0ssv
  538. Russo C. 1984, Chiesa e comunità nella diocesi di Napoli tra Cinque e Settecento, Napoli: Guida.
  539. Rutz A. 2009, Frömmigkeitsnetzwerke im frühneuzeitlichen Köln. Mitgliederentwicklung, Sozialprofil und Mobilität der Ursulagesellschaft 1606–1791, in A. Rutz, T. Wolf (eds.), O felix Agrippina nobilis Romanorum Colonia. Neue Studien zur Kölner Geschichte – Festschrift für Manfred Groten zum 60. Geburststag, Köln: SH-Verlag, pp. 149-181.
  540. S. Mostaccio, M. Caffiero, J. De Maeyer, P.-A. Fabre, A. Serra (a cura di) 2014, Échelles de pouvoir, rapports de genre. Femmes, jésuites et modèle ignatien dans le long XIXe siècle, Louvain-la-Neuve: Presses universitaires de Louvain.
  541. S. Mostaccio, M. Caffiero, J. De Maeyer, P.-A. Fabre, A. Serra 2014, Introduction, in Échelles de pouvoir, rapports de genre. Femmes, jésuites et modèle ignatien dans le long XIXe siècle, Louvain-la-Neuve: Presses universitaires de Louvain, pp. III-XIX.
  542. S. Mostaccio, S. Pavone S. 2014, Une histoire de longue durée. Le modèle ignatien par les hommes et par les femmes, in S. Mostaccio, M. Caffiero, J. De Maeyer, P.-A. Fabre, A. Serra (a cura di), Échelles de pouvoir, rapports de genre. Femmes, jésuites et modèle ignatien dans le long XIXe siècle, Louvain-la-Neuve: Presses universitaires de Louvain, pp. 3-26.
  543. Sacra Rituum Congregatio Romana seu Viterbien. Beatificationis et Canonizationis Servae Dei Rosae Venerini fundatricis Magiostrarum Piarum quae ab eius nomine nuncupantur positio super virtutibus ex officio compilata 1942, Typis Polyglottis Vaticanis.
  544. Sáez García M. Á. aa. 2014-2015, Isabel de Josa: una insòlita dona catalana del segle XVI, Màster d’Història de Catalunya, rel. Dra. Montserrat Juménez Sureda.
  545. Saltarin R. 2013, Santa Francesca Romana in terra d’Austria, in A. Bartolomei Romagnoli, G. Picasso (a cura di), La canonizzazione di Santa Francesca Romana. Santità, cultura e istituzioni a Roma tra Medioevo ed età moderna, Atti del Convegno internazionale (Roma, 19-21 novembre 2009), Firenze: Edizioni del Galluzzo, pp. 231-256.
  546. Samaritani A. 2004, Profilo di storia della spiritualità, pietà e devozione nella Chiesa di Ferrara-Comacchio. Vicende, scritti e figure, Reggio Emilia: Diabasis.
  547. Sánchez Cantón F. J. 1948, Floreto de anécdotas y noticias diversas que recopiló un fraile dominico residente en Sivilla a mediados del siglo XVI, in Memorial histórico español, t. 48, Madrid: Real Academia de la Historia.
  548. Sancti Claudii. Beatificationis et canonizationis servae Dei Annae de Xainctonge fundatricis Societatis a S. Ursula de Dole († 1621). Positio super virtutibus 1972, Città del Vaticano: Typis Polyglottis Vaticanis.
  549. Sangalli M. 1999, Cultura, politica e religione nella Repubblica di Venezia tra Cinque e Seicento. Gesuiti e Somaschi a Venezia, Venezia: Istituto veneto di scienze letterarie ed arti.
  550. Sani R. (ed.) 1999, Educazione e istituzioni scolastiche nell’Italia moderna (secoli XV-XIX), Milano: Università Cattolica.
  551. Sarre C.-A. 1997, Vivre sa soumission. L’exemple des Ursulines provençales et comtadines, 1592-1792, Paris: Publisud.
  552. Sarret y Arbós J. 1956, San Ignacio de Loyola y la ciudad de Manresa, Manresa: A. Montaña.
  553. Sarti R. 1997, Notes on the feminization of domestic service Bologna as a case study (18th-19th centuries), in A. Fauvre Chaumoux, L. Flavolà (ed.), Le phènomène de la domesticité en Europe, XVIe-XXe siècles, Praga: Ceska Demograficka Spolecnost, pp. 125-163.
  554. Savazzini P. 1649, Ristretto della vita, e religiose virtù di donna Olimpia Gonzaga, una delle tre illustriss. sig. sorelle vergini fondatrici del Collegio delle signore vergini di Giesù in Castiglione. Scritto dal P. Pompeo Savazino della Compagnia di Giesù, In Bologna: per Giacomo Monti.
  555. Savio G. 1839, Vite delle ven. sorelle Cinzia, Olimpia, Gridonia Gonzaga nepoti di s. Luigi, fondatrici del Collegio delle Vergini di Gesù in Castiglione delle Stiviere, Mantova: F. Elmucci.
  556. Scaduto M. 1968, Catalogo dei gesuiti d’Italia 1540-1565, Roma: Institutum Historicum S.I.
  557. Scaduto M. 1974, L’epoca di Giacomo Laínez 1556-1565. L’azione, Roma: Edizioni “La Civiltà Cattolica”.
  558. Scaduto M. 2001, Borromeo, Carlos, in DHCJ, vol. I, pp. 496-497.
  559. Scattigno A. 2018, Eleonora Ramirez Montalvo. Un impegno per l’educazione femminile nella Firenze del XVII secolo, in C. Bianca, A. Scattigno (a cura di), Scritture, carismi, istituzioni. Percorsi di vita religiosa in età moderna. Studi per Gabriella Zarri, Roma: Edizioni di Storia e Letteratura, pp. 513-536. DOI: 10.1400/257879
  560. Schio G. 2014, S. Carlo Borromeo e i gesuiti, a cura di D. Brunello, Gallarate: Archivio dei Gesuiti dell’Italia settentrionale.
  561. Schmid J. 1732, Heiliger Ehren=Gantz der Gefürsteten Graffscahft Tyrol, parte III, Augsburg: In Berlag Mathias Wolff.
  562. Schmitt C. (a cura di) 1987, Vita e spiritualità della beata Angela da Foligno, Atti del Convegno di studi per il VII centenario della Conversione della beata Angela da Foligno (Foligno, 11-14 dicembre 1985), Perugia: Serafica provincia di san Francesco OFM conv.
  563. Schumacher J.N. 2002, Ignacia del Espiritu Santo: The Historical Reliability of Her Principal Contemporary Biography, «Philippine Studies», L (3), pp. 416-434.
  564. Schutte A.J. 2011, By force and fear: taking and breaking monastic vows in early modern Europe, Ithaca-London: Cornell University Press. DOI: 10.7591/9780801463174
  565. Schweyger F. 1867, Chronik der Stadt Hall 1303-1572, ed. David Schönherr, Innsbruck: Wagner.
  566. Secco L. 1973, La pedagogia della Controriforma, Brescia: La Scuola.
  567. Seidel Menchi S. 1999, A titolo di introduzione, in S. Seidel Menchi, A.J. Schutte, T. Kuehn (a cura di), Tempi e spazi di vita femminile tra medioevo ed età moderna, Bologna: Il Mulino, pp. 7-21.
  568. Sensi M. 1989, S. Giovanni da Capestrano francescano, in E. Pásztor, L. Pásztor (a cura di), S. Giovanni da Capestrano nella Chiesa e nella società del suo tempo, Atti del Convegno (Capestrano-L'Aquila, 8-12 ottobre 1986), L'Aquila: Arti Grafiche Aquilane, pp. 21-53.
  569. Sensi M. 1995, Storia di bizzoche tra Umbria e Marche, Edizioni di Storia e Letteratura: Roma.
  570. Sensi M. 2013a, L’osservanza al femminile, in Id. (a cura di), Commende, osservanze e riforma tra Italia, Francia e Spagna, Atti del convegno di studi (Roma, 22-24 novembre 2007), Roma: Biblioteca Minima, pp. 157-188
  571. Sensi M. 2013b, Tor de’ Specchi e il movimento religioso femminile nel Quattrocento, in A. Bartolomei Romagnoli, G. Picasso (a cura di), La canonizzazione di Santa Francesca Romana. Santità, cultura e istituzioni a Roma tra Medioevo ed età moderna, Atti del Convegno internazionale (Roma, 19-21 novembre 2009), Firenze: Edizioni del Galluzzo, pp. 259-301.
  572. Seynaeve M. 2009, Lo sviluppo delle figlie di Sant’Angela in Francia e nei Paesi bassi spagnoli nel XVII e XVIII secolo, in G. Belotti G., Toscani X. (a cura di), La sponsalità dai monasteri al secolo: la diffusione del carisma di Sant’Angela nel mondo, Atti del Convegno internazionale di studi (Brescia-Desenzano, 22-25 novembre 2007), Brescia: Centro Mericiano, pp. 529-558.
  573. Signorotto G. 1991, Gesuiti, carismatici e beate nella Milano del primo Seicento, in G. Zarri (ed.), Finzione e santità tra Medioevo ed età moderna, Torino: Rosenberg & Sellier, pp. 177-201.
  574. Silingardi L. 2002, Profilo storico-artistico di Sassuolo; emergenze, autori, committenze, in G. Ferrarini, A. Stadiotti, M. Stadiotti (a cura di), Sassuolo, una città, la sua storia, la sua anima, Carnate: Telesio, pp. 81-128.
  575. Simidei G. 1737, Compendio della storia degli eresiarchi… A tutto ciò aggiungesi la Descrizione del Regno di Corsica, circa il Reale, e Formale di esso fino al tempo presente, In Napoli: per il Parrino.
  576. Simmonds G. 2008, Women Jesuits?, in T. Worcester (ed.), The Cambridge Companion to the Jesuits, Cambridge: Cambridge University Press, pp. 120-135. DOI: 10.1017/ccol9780521857314.008
  577. Simoni E.M. 1980, Orsoline di Maria Immacolata di Piacenza, in DIP, vol. VI, col. 890-893.
  578. Simoni E.M. 2015, Storia della Casa di S. Orsola. Orsoline di Maria Immacolata, vol. I, [Piacenza]: T.M.P.
  579. Simons W. 2001, Cities of Ladies. Beguine Communities in the Medieval Low Countries, 1200-1565, Philadelphia: University of Pennsylvania Press. DOI: 10.9783/9780812200126
  580. Simons W. 2014, Beginnings: Naming Beguines in the Southern Low Countries, 1200-50, in L. Böhringer, J. Kolpacoff Deane, H. van Engen (edd.), Labels and Libels: Naming Beguines in Northern Medieval Europe, Turnhout: Brepols, pp. 9-52. DOI: 10.1484/m.sanct-eb.1.102157
  581. Sluhovsky M. 2017, Becoming a New Self. Practices of Belief in Early Modern Catholicism, Chicago-London: The University of Chicao Press. DOI: 10.7208/chicago/9780226473048.001.0001
  582. Sodano G. 2001, Donne e pratiche religiose nella Napoli del Cinque e Seicento, in G. Galasso, A. Valerio (a cura di), Donne e religione a Napoli. Secoli XVI-XVII, Milano: Franco Angeli, pp. 266-283.
  583. Solfaroli Camillocci D. 2002, Le confraternite del Divino Amore nell’Italia del primo Cinquecento, Napoli: La Città del Sole.
  584. Sommario delle constitutioni, regole et instruttioni per la buona direttione della casa di sant’Orsola, eretta in Piacenza l’anno del Sig. 1649, sotto la protettione del Sereniss. Sig. Duca Ranuccio II Farnese duca di Piacenza e Parma 1669, Piacenza: nella stampa ducale di Gio. Bazachi.
  585. Sommervogel C. (éd. par) 1890-1932, Bibliothèque de la Compagnie de Jésus. Première partie: Bibliographie, par les pères Augustin et Aloys De Backer; Seconde partie: Histoire, par le père Carayon. Nouv, 12 voll., Bruxelles: Schepens; Paris: Picard.
  586. Sonnet M. 1991, L’educazione di una giovane, in G. Duby, M. Perrot (a cura di), Storia delle donne in Occidente, vol. III, N. Zemon Davis, A. Farge (a cura di), Dal Rinascimento all’età moderna, Roma-Bari: Laterza, pp. 199-155.
  587. Soto Artuñedo W. 1997, Ignacio de Loyola y la mujer, «Proyección», XLIV, pp. 299-318.
  588. Soury-Lavergne F. 1985, Chemin d’éducation sur les traces de Jeanne de Lestonnac, 1556-1640, Chambray-lès-Tours: CLD.
  589. Spaccini G.B., Cronaca di Modena, a cura di A. Bioni, R. Bussi, C. Giovannini 1993-2008, 6 voll., Modena: F.C. Panini.
  590. Specchio bellissimo per uso delle spose di Christo, over la vita di suor Maria Bonaventura monaca di Torre di Specchi in Roma, cavata dagli Opuscoli del P. Nicolò Lancitio della Compagnia di Giesù dal p. Carlo Casalicchio 1673, Napoli: per Giacinto Passaro.
  591. Spinola F.A. 1649, Vita della venerabile serva di Dio Madre Maria Vittoria fondatrice dell’ordine dell’Annontiata, In Genova: sotto la direttione di Gio. Domenico Peri.
  592. Squadroni M. (a cura di) 1990, Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza dell’Umbria. Profili storici e censimento degli archivi, Roma: Istituto poligrafico e Zecca dello Stato.
  593. Steinberg G. 2002, Una lode alla Santissima Trinità: Eleonora Montalvo, mistica fiorentina del 1600, Firenze: Tipografia Gino Capponi.
  594. Tacchi Venturi P. 1950-1951, Storia della Compagnia di Gesù in Italia narrata col sussidio di fonti inedite, 4 voll. (I/1-2; II/1-2), Roma: Edizioni “La Civiltà Cattolica”.
  595. Tamalio R. 2001, Gonzaga, Cinzia, in DBI, vol. LVII.
  596. Tamara H. 2008, Women and Gender in the Early Modern World: Figuring Modesty in Feminist Discourse Across the Americas, 1633-1700, Aldershot: Ashgate. DOI: 10.4324/9781315255262
  597. Tassini G. 1970, Curiosità veneziane, ovvero origini delle denominazioni stradali di Venezia, Venezia: Filippi.
  598. Tatti P.L. 1734, Degli annali sacri della città di Como, vol. III, In Milano: Nella Stamperia di Carlo Giuseppe Gallo.
  599. Teresa d’Avila, Libro della mia vita, L. Borriello, G. della Croce (a cura di) 2006, Milano: Ed. Paoline.
  600. Terpstra N. 2010, Lost Girls: Sex and Death in Renaissance Florence-Baltimore: Johns Hopkings University Press. DOI: 10.1353/book.499
  601. Terraccia F. 2012, In attesa di una scelta. Destini femminili ed educandati monastici nella Diocesi di Milano, Roma: Viella.
  602. Tessaglia S. 2019, Oratori e Compagnie, in Dizionario storico tematico. La Chiesa in Italia, vol. I, Roma: Associazione Italiana dei Professori di Storia della Chiesa (ed. online).
  603. Testoni Volonté G. 1996, Note storiche sulle comunità religiose femminili in Como, «Archivio storico della diocesi di Como», VII, pp. 255-315.
  604. The Jesuits and Gender: Body, Sexuality, and Emotions 2015, «Journal of Jesuit Studies», II (4).
  605. Thibert P.M. (trans. by) 1988, Francis de Sales, Jane de Chantal: Letters of Spiritual Direction, New York-Mahwah: Paulist Press.
  606. Tippelskirch X. von 2001, «Con la lettura di questa santa operina, attenderà ad infiammare se medesima». Annotazioni alla Vita di Maria di Portogallo, principessa di Parma e Piacenza (1538-1577), «Mélanges de l’École française de Rome. Italie et Méditerranée», CXIII, pp. 233-255. DOI: 10.3406/mefr.2001.9631
  607. Toffolo A. 2012, Percorsi spirituali ed educativi nella Milano del xvi secolo: Ludovica Torelli tra chiostro e collegio, in «Rivista di Storia della Chiesa in Italia», 2, pp. 431-464. DOI: 10.1400/209942
  608. Toffolo A. 2013, «Servire a Dio in l’habito mio seculare»: Ludovica Torelli e l’esperienza religiosa dei primi barnabiti, «Barnabiti Studi», XXX, pp. 21-78.
  609. Tononi P. 1993-1994, Due documenti inediti per la storia di Lodovico Tingoli, poeta riminese del XVII secolo, «Studi Urbinati», LXVI, pp. 277-299.
  610. Toppetta S. aa. 2018-19, L’Inquisizione a Modena nel primo Seicento, tesi di dottorato, Università Sapienza di Roma, rel. V. Frajese.
  611. Torre C. 1674, Il ritratto di Milano diviso in 3 libri con varie narrazioni istoriche, In Milano: Per Federico Agnelli Scult. & Stamp.
  612. Turchini A. 1996, Sotto l’occhio del padre. Società confessionale e istruzione primaria nello Stato di Milano, Bologna: Il Mulino.
  613. Turrini M. 1982, Riformare il mondo a vera vita christiana: le scuole di catechismo nell’Italia del Cinquecento, «Annali dell’Istituto storico italo-germanico in Trento», VIII, pp. 407-489.
  614. Turrini M. 1991, La coscienza e le leggi: morale e diritto nei testi per la confessione della prima Età moderna, Bologna: Il Mulino.
  615. Turrini M. 2010, Catechismi e scuole della dottrina cristiana nell’Italia del Cinquecento, in E. Tokareva, M. Inglot (a cura di), L'educazione religiosa in Russia e Europa. XVI secolo, San Pietroburgo: Casa editrice dell'Accademia russa cristiana umanistica, pp. 60-80.
  616. Vacher M. 1991, Des régulières dans le siècle: les sœurs de Saint-Joseph du Père Médaille aux 17e et 18e siècles, Clermont-Ferrand: Adosa.
  617. Valerio A. (a cura di) 1995, Donna, potere e profezia, Napoli: D’Auria.
  618. Valerio A. 2006, I luoghi della memoria, vol. I, Napoli: Voyage Pittoresque.
  619. Valier A. 1575, Institutione d’ogni stato lodevole delle donne christiane, Venezia: per Bolognino Zaltieri.
  620. Valone C. 1994, Piety and Patronage: Women and the Early Jesuits, in E.A. Matter, J. Coakley (a cura di), Creative Women in Medieval and Early Modern Italy: A Religious and Artistic Renaissance, Philadelphia: University of Pennsylvania Press, pp. 157-184. DOI: 10.9783/9781512806847-009
  621. Valvekens J.B. 1975, Canonichesse, in DIP, vol. II, coll. 24-27
  622. Van Engen J. 2008, Sister and Brothers of the Common Life: The Devotio Moderna and the World of the Later Middle Ages, Philadelphia: University of Pennsylvania Press.
  623. Van Meerbeeck L. (ed.) 1966, Correspondance du nonce Fabio de Lagonissa, archevêque de Conza (1627-1634), Bruxelles-Rome: Institut Historique Belge de Rome.
  624. Venturini B. 2014, 1796-1814: il periodo francese nella cronaca delle Orsoline di Parma, «Archivio Storico per le Province Parmensi», LXVI, pp. 349-367.
  625. Verhoeven T. 2008, Neither Male nor Female: the Jesuit as Androgyne 1843-1870, «Modern and Contemporary France», XVI, pp. 37-49. DOI: 10.1080/09639480701802641
  626. Vigotti G. 1972, S. Carlo Borromeo e la Compagnia di S. Orsola, Milano: Scuola tipografica San Benedetto Viboldone.
  627. Villegas B. de 1625, La esposa de Christo instruida con la vida de Santa Lutfarda virgen, monja de San Bernardo, s.l.: Imprenta Real.
  628. Ward H.N. 2006, Jesuits, Too: Jesuits, Women Catechists, and Jezebels, in J.W. O’Malley et al. (dir.), The Jesuits II. Cultures, Sciencies, and the Arts 1540-1773, Toronto: University of Toronto Press, pp. 638-657. DOI: 10.3138/9781442681552-038
  629. Ward H.N. 2009, Women Religious Leades in Japan’s Christian Century (1549-1650), Farnham: Ashgate.
  630. Weber A. 2016, Introduction. Devout Laywomen in the Early Modern World: The Historiographic Challenge, in Ead (ed.), Devout Laywomen in the Early Modern World, London-New York: Routledge, pp. 1-28. DOI: 10.4324/9781315576909
  631. Weber A. 2016b, Jesuit Apologias for Laywomen’s Spirituality, in Ead. (ed.), Devout Laywomen in the Early Modern World, London-New York: Routledge, pp. 331-352. DOI: 10.4324/9781315576909
  632. Wermter E.M. (ed.) 1975, Quellen zur Geschichte der ersten Katharinenschwestern und ihrer Gründerin Regina Protmann, † 1613, «Zeitschrift für die Geschichte und Altertumskunde Ermlands», 2.
  633. Wetter M.I. 1972, Mary Ward’s apostolic vocation, «The Way», Supplement XVII, pp. 69-91.
  634. Wetter M.I. 1975, Comunità, di Fontenay-Le Comte (Vandea), in DIP, vol. II, col. 1382.
  635. Wetter M.I. 1976a, Figlie di Nostra Signora, in DIP, vol. III, coll. 1642-1643.
  636. Wetter M.I. 1976b, Figlie di Sant’Agnese, in DIP, vol. III, coll. 1720-1721.
  637. Wetter M.I. 1977a, Gesuitesse, in DIP, vol. IV, coll. 1146-1148
  638. Wetter M.I. 1977b, Gesuitesse di Colonia o Devotesse, in DIP, vol. IV, coll. 1149-1150.
  639. Wright A.D. 1974, Federico Borromeo and Baronius. A Turning Point in the Development of the Counter-Reformation Church, Reading: Department of Italian Studies University of Reading.
  640. Zacchello I. 1992, Bernardino Zanoni e le fondazioni delle Medee e delle Annunziate a Genova, C. Paolocci (a cura di), I Gesuiti fra impegno religioso e potere politico nella Repubblica di Genova, Atti del convegno internazionale di studi, Genova 2-4 dicembre 1991, «Quaderni Franzoniani», V (2), pp. 45-55.
  641. Zacchello I. 1995a, Orsoline Missionarie del Sacro Cuore, in C. Paolocci (a cura di), Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, numero unico di «Quaderni Franzoniani», VIII (2), pp. 85-88.
  642. Zacchello I. 1995b, Medea: alle fonti di un’esperienza, in C. Paolocci (a cura di), Congregazioni laicali femminili e promozione della donna in Italia nei secoli XVI e XVII, numero unico di «Quaderni Franzoniani», VIII (2), pp. 163-202.
  643. Zagni A. 1987, La contessa di Guastalla, Reggiolo: Edizioni del Corno d’Oro.
  644. Zanette E. 1960, Suor Arcangela, monaca del Seicento veneziano, Roma-Venezia: Istituto per la Collaborazione Culturale.
  645. Zarri G. (a cura di) 1997, Il monachesimo femminile in Italia dall’alto medioevo al secolo XVII a confronto con l’oggi, Atti del VI Convegno del “Centro di studi farnesi” (Santa Vittoria in Mantenano, 21-24 settembre 1995), Verona: Il Segno dei Gabrielli Editori.
  646. Zarri G. 1986, Angèle Merici, in A. Vauchez (dir.), Une église éclatée 1275-1545 (Histoire des Saints et de la Sainteté chrétienne, vol. VII), Paris: Hachette, pp. 67-73
  647. Zarri G. 1986, Il carteggio tra don Leone Bartolini e un gruppo di gentildonne bolognesi negli anni del Concilio di Trento (1545-1563), «Archivio italiano per la storia della pietà», VII, pp. 335-885.
  648. Zarri G. 1986c, Monasteri femminili e città (secoli XV-XVIII), in Storia d’Italia. Annali, vol. IX: La Chiesa e il potere politico dal Medioevo all’età contemporanea, a cura di G. Chittolini, G. Miccoli, Torino: Einaudi, pp. 357-429.
  649. Zarri G. 1987, Monache e sante alla corte estense nel XV-XVII secolo, in F. Bocchi (a cura di), Storia illustrata di Ferrara, vol. II, San Marino: AIEP, pp. 417-432.
  650. Zarri G. 1988, La Compagnia di Gesù a Bologna: dall’origine alla stabilizzazione (1546-1568), in G.P. Brizzi, A.M. Matteucci (a cura di), Dall’isola alla città. I gesuiti a Bologna, Bologna: Nuova Alfa Editoriale, pp. 119-123.
  651. Zarri G. 1990, Le sante vive. Profezie di corte e devozione femminile tra ‘400 e ‘500, Torino: Rosenberg & Sellier.
  652. Zarri G. 1994, Dalla profezia alla disciplina (1450-1650), in L. Scaraffia, G. Zarri (a cura di), Donne e fede. Santità e vita religiosa in Italia, Roma-Bari: Laterza, pp. 67-225.
  653. Zarri G. 1996a, La memoria di lei. Storia delle donne e storia di genere, Torino: SEI.
  654. Zarri G. 1996b, Donna, disciplina, creanza cristiana: un percorso di ricerca, in Ead. (a cura di), Donna, disciplina, creanza cristiana dal XV al XVII secolo. Studi e testi a stampa, Roma: Edizioni di Storia e Letteratura, pp. 5-19.
  655. Zarri G. 1996c, Living Saints. A Typology of Female Sanctity in the Early Sixteenth Century, in D. Bornstein, R. Rusconi (ed.), Women and Religion in Medieval and Renaissance Italy, Chicago: University of Chicago Press.
  656. Zarri G. 1998a, Modelli di santità femminile nel primo Cinquecento, in P. Prodi, G. Zarri, L. Mezzadri, D. Castenetto, Angela Merici. Vita della Chiesa e spiritualità nella prima metà del Cinquecento. Convegno di studi storici (Mascalucia, 21-22 luglio 1997), a cura di C. Naro, Caltanissetta-Roma: Salvatore Sciascia Editore, pp. 35-52.
  657. Zarri G. 1998b, Ambiente e spiritualità mericiani, in P. Prodi, G. Zarri, L. Mezzadri, D. Castenetto, Angela Merici. Vita della Chiesa e spiritualità nella prima metà del Cinquecento. Convegno di studi storici (Mascalucia, 21-22 luglio 1997), a cura di C. Naro, Caltanissetta-Roma: Salvatore Sciascia Editore, pp. 53-76.
  658. Zarri G. 2000, Il «terzo stato», in Ead., Recinti. Donne, clausura e matrimonio nella prima età moderna, Bologna: Il Mulino, pp. 453-480.
  659. Zarri G. 2003, Storia delle donne e storia religiosa, in A. Rossi-Doria (a cura di), A che punto è la storia delle donne in Italia, Roma: Viella, pp. 81-92
  660. Zarri G. 2004, Disciplina tridentina. L’istituzione dell’identità femminile nell’Italia moderna, in M. Borsari, D. Francesconi (a cura di), Maschio e femmina li creò. L’elaborazione religiosa delle differenze di genere, Modena: Banca Popolare dell'Emilia Romagna, pp. 135-171.
  661. Zarri G. 2008, Introduzione, in G. Filoramo (dir.), Storia della direzione spirituale, G. Zarri (ed.), L’età moderna, Brescia: Morcelliana, pp. 5-53.
  662. Zarri G. 2009, Libri di spirito. Editoria religiosa in volgare nei secoli XV-XVII, Torino: Rosenberg & Sellier.
  663. Zarri G. 2016, Dilexit multum. Il carteggio tra don Leone Bartolini e un gruppo di gentildonne bolognesi negli anni del Concilio di Trento (1545-1563), con una intervista autobiografica a cura di A. Scattigno, Firenze: Nerbini.
  664. Zemon Davis N. 1995, Women on the Margins: Three Seventeenth-Century Lives. Cambridge (MA): Harvard University Press.
  665. Zemon Davis N., Farge A. 1991, Introduzione, in G. Duby, M. Perrot (dir.), Storia delle donne in Occidente, Roma-Bari: Laterza, pp. 3-13.
  666. Zileri Dal Verme L. 1891, Vittoria dei conti Masi fondatrice del Collegio di Sant’Orsola in Parma, Venezia: Tipografia Emiliana.
PDF
  • Publication Year: 2024
  • Pages: 344
  • eISBN: 979-12-215-0326-5
  • Content License: CC BY 4.0
  • © 2024 Author(s)

XML
  • Publication Year: 2024
  • eISBN: 979-12-215-0327-2
  • Content License: CC BY 4.0
  • © 2024 Author(s)

PRINT
  • Publication Year: 2024
  • Pages: 344
  • ISBN: 979-12-215-0325-8
  • Content License: CC BY 4.0
  • © 2024 Author(s)

Bibliographic Information

Book Title

«A maggior gloria di Dio»

Book Subtitle

Le gesuitesse in Italia tra Cinque e Seicento

Authors

Fabio Arlati

Peer Reviewed

Number of Pages

344

Publication Year

2024

Copyright Information

© 2024 Author(s)

Content License

CC BY 4.0

Metadata License

CC0 1.0

Publisher Name

Firenze University Press

DOI

10.36253/979-12-215-0326-5

ISBN Print

979-12-215-0325-8

eISBN (pdf)

979-12-215-0326-5

eISBN (xml)

979-12-215-0327-2

Series Title

Premio Istituto Sangalli per la storia religiosa

Series ISSN

2704-5749

Series E-ISSN

2612-8071

49

Fulltext
downloads

242

Views

Search in This Book
Export Citation
Suggested Books

1,308

Open Access Books

in the Catalogue

1,962

Book Chapters

3,290,448

Fulltext
downloads

4,155

Authors

from 869 Research Institutions

of 64 Nations

63

scientific boards

from 339 Research Institutions

of 43 Nations

1,150

Referees

from 345 Research Institutions

of 37 Nations